FOX

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker esplorerà (anche) il passato di Finn

di - | aggiornato

Stando alle ultime dichiarazioni del regista J.J. Abrams, Star Wars 9 getterà luce anche sul passato del personaggio di John Boyega.

0 commenti

Condividi

La nona guerra stellare chiuderà un cerchio, ponendo fine alla nuova trilogia ideata da George Lucas. Prima di farlo, però, Star Wars: L’Ascesa di Skywalker farà luce sul passato di molti dei nuovi beniamini, tra cui Finn, l'ex stormtrooper divenuto uno dei leader della Resistenza, impersonato da John Boyega.

A confermarlo è stato lo stessa regista del film, J.J. Abrams, che in una recente intervista a Vanity Fair ha dichiarato che la pellicola regalerà molti aneddoti sui personaggi, chiarendo le origini (anche) del disertore del Primo Ordine, Finn.

Interpretato da John Boyega, il soldato del Primo Ordine FN-2187 ha fatto capolino nella saga stellare a partire da Il Risveglio della Forza. Ma perché era al soldo del lato oscuro? Tutto ciò che sappiamo finora, e che ci è stato mostrato, è che Finn è stato arruolato da bambino dopo essere stato strappato alla propria famiglia. "Tutto questo verrà mostrato nel film", ha rivelato Abrams. "È stato accennato in Episodio VII, ma verrà fatta un po' più di luce in questo capitolo sul passato di Finn."

Finora a tenere banco è stato il background di Rey, ma in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, a detta di Abrams, verranno mostrati scampoli di passato di un po' tutti i protagonisti:

Direi che il passato di ogni personaggio verrà a galla nel film. Con questo non intendo che avremo delle origin story complete, sto solo dicendo che sapremo molto di più sul passato di Finn, sul passato di Poe, ovviamente Rey e Kylo, ​​e su alcune delle new entry. 

Da sempre la saga di Star Wars ha saputo esplorare, oltre a nuovi mondi e terre esotiche lontane, anche le personalità dei suoi protagonisti, facendoli riflettere sul "chi siamo, da dove veniamo, come potremmo ribaltare lo status quo o cambiare il futuro". Abrams ha confessato di aver tenuto presente proprio questa caratteristica della saga nel realizzare L'Ascesa di Skywalker, dandogli un taglio da pellicola conclusiva. "I capitoli finali sono estremamente complicati perché hanno bisogno di prendere tutto ciò che è accaduto prima - in questo caso otto film precedenti - e di portarlo a termine", ha aggiunto poi il cineasta, riflettendo sulle difficoltà del progetto.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker arriverà nei cinema italiani il 18 dicembre 2019. Nel cast Daisy Ridley, Oscar Isaac, John Boyega, Adam Driver, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Anthony Daniels, Billy Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd, senza contare Mark Hamill e Carrie Fisher. Tra i nuovi ingressi figurano Richard E. Grant, Naomi Ackie e Keri Russell.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.