FOX

I migliori film comici del 2019

di -

Gag esilaranti, inseguimenti rocamboleschi, battute indimenticabili, equivoci irresistibili: da Ficarra e Picone all'humor a stelle a strisce, ecco la top dei film comici del 2019.

Una scena de Il primo Natale Medusa Film

0 commenti

Condividi

Ragazzini e adolescenti scatenati, donne alla ricerca del principe (o di se stesse), truffatrici pronte a guerre all’ultimo sangue, agenti sotto copertura… il ventaglio dei film comici del 2019 ha regalato una serie di perle al femminile, con donne istrioniche e talentuose, pronte a sfoderare la propria vis comica e mettersi in gioco senza prendersi sul serio.

Ecco perché i film comici del 2019 si inscrivono come sottogeneri nelle pellicole romantiche, oltre che negli action o nel collaudato meccanismo delle commedie degli equivoci. Il film comico vive di certezze e dei suoi scardinamenti, giocando con gli stereotipi di ruolo, gender, etnia, classe sociale, età.

Dal rassicurante Il primo Natale all’onirico The Beach Bum, ecco i film comici (a mio giudizio) più interessanti dell’anno.

10 - Isn’t it romantic (Todd Strauss-Schulson)

L’architetto insicuro e sovrappeso Natalie odia i film romantici e quando, per magia, la sua vita si trasforma in un film zuccheroso non può e non vuole crederci.

Tra situazioni surreali e al limite, tra gag e imprevisti, la protagonista imparerà a credere in se stessa.

Il film ironizza sui luoghi comuni delle rom-com, senza dimenticare qualche pennellata comica degna dell’istrionismo di Rebel Wilson

9 - Il paradiso probabilmente (Elia Suleiman)

Un palestinese arriva nei centri nevralgici della cultura occidentale: Parigi e New York. Commedia francese infarcita di gag lievi e surreali, che si strutturano come monologhi dell’assurdo.

- Il mio amico sta scrivendo una commedia sul tema della pace in Medio Oriente.
- Già fa ridere!

8 - Good boys – Quei cattivi ragazzi (Lee Eisenberg, Gene Stupnitsky)

Tre dodicenni devono partecipare a una festa e non hanno mai baciato nessuno.

Per non trovarsi impreparati, spiano con un drone la vicina di casa più grande, ma si trovano coinvolti in una situazione più grande di loro, tra droga e fughe rocambolesche. Divertente e politically (un)correct, il film mette tre ragazzini in situazioni da grandi, utilizzando il meccanismo come detonatore di ilarità. Seth Rogen è tra i produttori esecutivi.

7 - Attenti a quelle due (Chris Addison)

Remake del film del 1988 di Frank Oz, Due figli di…, Attenti a quelle due schiera la strana coppia, formata da Rebel Wilson e Anne Hathaway, nei panni di due truffatrici senza scrupoli. Una è un’ereditiera americana, l’altra una sanguigna australiana. Non potrebbero essere più diverse, e decidono di fare una scommessa, con un’altissima posta in gioco.

Comicità al femminile in un heist movie patinato e sgargiante.

6 - Ma cosa ci dice il cervello? (Riccardo Milani)

Un’irresistibile Paola Cortellesi è Giovanna, la protagonista di questo film comico che la vede come agente della Sicurezza Nazionale indotta a fingere identità assolutamente diverse dalla sua per non dare nell’occhio.

Un giorno Giovanna rivede i suoi compagni di scuola, sprofondati nella depressione per le vessazioni altrui… e decide di vendicarli. Divertente e brillante, la commedia di Riccardo Milano, dopo Come un gatto in tangenziale, è modellata sulla plasticità e la potente vis comedy di Paola Cortellesi, bravissima a cambiare registro e vulcanica nelle gag.

5 - Non succede, ma se succede… (Jonathan Levine)

I meccanismi della slapstick comedy si legano a una struttura classica di romance, quella de la bella e la bestia. In questo caso lui è un giornalista nerd e poco attraente, lei splendida e sfolgorante, sua ex baby sitter e possibile futuro presidente degli Stati Uniti.

Un amore improbabile, che si realizza attraversando un sentiero costellato di gag, che trovano Seth Rogen nella sua forma naturale e Charlize Theron, bellezza di ghiaccio, pronta ad adattarsi al mood e al genere.

4 – Il primo Natale (Ficarra e Picone)

Uno è un ladro, l’altro un religioso. Incappati l’uno nell’altro, si troveranno per magia nella Palestina anno 0, poco prima della nascita di Cristo.

Tra gag, equivoci e la comicità nota del duo siciliano, Il primo Natale fa divertire senza dimenticare la riflessione doverosa sul senso del Natale, sul rapporto tra se stessi e gli altri, sulla preghiera, e ovviamente la dimensione esilarante del vivere in prima persona il presepe.

3 - Murder Mystery (Kyle Newacheck)

Giallo comico, il film Netflix con Jennifer Aniston e Adam Sandler – nei panni di una parrucchiera con il pallino dei libri gialli e di un poliziotto di New York – catapulta una coppia sposata da 7 anni in un rocambolesco intrigo internazionale, tra le location più belle d’Europa.

Non mancheranno una scia di cadaveri e un humor demenziale, con situazioni al limite del surreale, prima che i due riescano a risolvere il mistero (e a riaccendere il fuoco dell’amore).

2 - La rivincita delle sfigate (Olivia Wilde)

Due adolescenti finiscono il liceo e si rendono conto di non aver mai fatto niente di folle, con la loro vita da brave ragazze che si sono guadagnate l’ammissione in prestigiose università.

Per questo decidono di mettersi in gioco… davvero, e nel corso di un’unica notte, tra situazioni paradossali e assurde, e – a colpi di comicità – scardinando i pregiudizi di gender.

1 - The Beach Bum (Harmony Korine)

Lo stile inconfondibile, visionario, da trip da acidi di Harmony Korine questa volta parte da Key West e dal poeta Moondog, volontariamente tossicodipendente e lontano da qualunque forma di redenzione. Fino al momento in cui la sua ex moglie lo richiama all’ordine, per il matrimonio della figlia Heather.

Abbandonato all’edonismo e all’anarchia (e anche al nonsense delle gag e delle scene di Harmony Korine) un Matthew McConaughey biondo, con capelli lunghi, tanga colorati e UGG con applique di stelle domina la scena.

Il film è uscito il 28 marzo in USA, non ancora in Italia, fatta eccezione per l'anteprima al Milano Film Festival nell'ottobre 2019.

Quali tra questi film avete visto? E quali avete preferito?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.