Samsung al CES 2020: tutte le novità presentate alla fiera

di - | aggiornato

Al CES 2020 di Las Vegas numerose novità firmate Samsung, dai nuovi Galaxy S10 Lite e Note10 Lite fino a Ballie. E il 2 febbraio arrivano i nuovi smartphone di fascia alta.

Immagine stampa del nuovo Samsung Galaxy S10 Lite Samsung

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Pronti, via! Il 2020 ha subito mostrato i muscoli con la nuova edizione del Consumer Electronics Show di Las Vegas. Alla fiera tecnologica ha preso parte anche Samsung, che ha colto l'occasione per annunciare inediti dispositivi appartenenti a più categorie. Passando dagli smartphone fino ad arrivare ad un insolito nuovo robot, in questo articolo tutte le new entry che portano il marchio del gigante sud-coreano.

Samsung Galaxy S10 Lite e Galaxy Note10 Lite

Per inaugurare il 2020 il gigante tech di Seoul ha aggiornato il suo catalogo di smartphone con le versioni Lite dei più recenti top di gamma Galaxy S10 e Note10. L'annuncio è arrivato con un comunicato stampa, ma solo al CES 2020 la stampa ha potuto mettere le mani sui due nuovi dispositivi.

Il Galaxy S10 Lite ha un display FHD+ Super AMOLED da 6.7 pollici con l'ormai classico foro nella parte superiore per fare spazio alla fotocamera anteriore (da 32 megapixel). Ampio display a parte, il punto di forza del dispositivo è il modulo posteriore con tripla lente: macro (5MP), ultra angle (12MP) e wide-angle da 48MP con Super Steady OIS. Quest'ultima, quando abbinata con la modalità Super Steady, garantisce maggior stabilità per foto e video quando si è al centro dell'azione.

Completano la scheda tecnica Android 10.0 come sistema operativo, la batteria da 4,500mAh, 6/8GB di RAM,128GB di memoria interna e il processore octa-core a 64-bit con processo produttivo a 7nm.

Infografica sulle specifiche tecniche del Galaxy S10 LiteHDSamsung

Passando alla linea Note, la versione Lite dell'ultimo phablet di Samsung ha - proprio come il Galaxy S10 Lite - un display Super AMOLED Infinity-O da 6.7 pollici FHD+. Rispetto al fratello maggiore, le cornici sembrano leggermente più spesse ed è assente la leggera stondatura sui bordi.

Anche in questo caso sulla scocca posteriore spicca la tripla fotocamera con lenti ultra wide (12MP), wide-angle (12MP Dual Pixel) e teleobiettivo (12MP). Manca stranamente all'appello la stabilizzazione ottica dell'immagine Super Steady. Immancabile invece la S Pen con Bluetooth Low-Energy (BLE).

Memoria RAM da 6/8GB, memoria interna da 128GB, batteria da 4.500mAh e processore octa-core a 64-bit (non a 7nm, ma a 10nm) a completare l'elenco delle specifiche.

Infografica sulle specifiche tecniche del Galaxy Note10 LiteHDSamsung

Samsung Galaxy S10 Lite e Galaxy Note10 Lite saranno acquistabili in Italia a partire da metà gennaio al costo di 679 euro e 629 euro rispettivamente.

NEON

Nella scaletta della conferenza Age of Experience c'è stato spazio anche per Neon, ovvero quel progetto firmato STAR Labs (società sussidiaria di Samsung) che promette di creare avatar digitali che riprendono le caratteristiche estetiche e comportamentali degli esseri umani e in grado addirittura di simulare le emozioni.

Neon, alcuni esempi di avatar digitali creati con Core R3HDNEON

"NEON è una nuova forma di vita. Sul nostro pianeta ci sono milioni di specie, e speriamo di aggiungerne un'altra", ha dichiarato Pranav Mistry, CEO di STAR Labs. Il cuore di Neon è la tecnologia proprietaria chiamata Core R3, presentata ufficialmente al CES 2020 ma non in modo particolarmente approfondito.

Insomma, al momento bisogna accontentarsi delle poche informazioni a disposizione e di qualche dimostrazione durante le fiere tech.

La tastiera invisibile con AI

Il CES è forse l'occasione migliore per mostrare nuovi gadget, che siano ancora in fase di sviluppo o meno. Allo show di Los Angeles C-Lab (altra sussidiaria di Samsung) ha permesso ai presenti di dare uno sguardo all'innovativa tastiera SelfieType. Ma di cosa si tratta?

La tecnologia SelfieType sfrutta la fotocamera anteriore integrata in smartphone, tablet e notebook per tracciare i movimenti delle dita e trasferirli sulla tastiera con il classico layout QWERTY (visibile su schermo).

In sintesi, il software permette di 'digitare' su qualsiasi superficie, l'importante è che tutto avvenga sotto la sguardo del modulo fotografico. Cosa ne pensate?

Il visore AR per il fitness

La barriera tra il mondo fisico e quello digitale si sta gradualmente sgretolando, secondo Samsung. L'innovazione sta trasformando il concetto di casa, proprio grazie alla fusione di due sfere apparentemente così distanti.

Seguendo questa filosofia, al CES 2020 Federico Casalegno (Chief Design Innovation Officier di Samsung) ha mostrato ai presenti la prima dimostrazione immersiva della tecnologia GEMS (Gait Enhancing & Motivating System). Grazie a quest'ultima, una persona può indossare un visore per la realtà aumentata per allenarsi con un personal trainer virtuale o svolgere altre attività, senza mai lasciare casa. Inoltre, durante l'esercizio, GEMS raccoglie ed analizza i risultati ottenuti per fornire suggerimenti personalizzati.

Ballie

La più grande sorpresa della conferenza del gigante sud-coreano è senza dubbio Ballie, un robot che sembra uscito direttamente da Star Wars. Il design è particolarmente piacevole (una pallina che molti potrebbero scambiare per una gioco per cani e/o gatti), e si sposa perfettamente con la sua principale funzione: quella di girare liberamente per casa, seguendo - se presente - l'utente proprietario per aiutarlo a svolgere attività fisica, ripulire casa o rendere l'ambiente più accogliente.

Sì, perché Ballie si presenta come il perfetto aiutante tra le quattro mura di casa. Sfruttando il software realizzato ad hoc e l'intelligenza artificiale, il robot - stando a quanto mostrato nello spot pubblicitario - è in grado di interagire non solo con gli esseri umani, ma anche con altri prodotti smart, come televisori e robot-aspirapolvere.

Samsung non ha fornito dettagli su prezzo e data di lancio di Ballie, che dovrebbe comunque arrivare sul mercato nel corso del 2020.

Il Galaxy S11 arriva a febbraio

Non si tratta di una vera e propria novità legata al CES attualmente in svolgimento a Las Vegas, ma Samsung ha confermato ufficialmente nelle ultime ore che l'evento di presentazione del Galaxy S11 si terrà il 2 febbraio 2020.

Seguendo la linea tracciata lo scorso anno, probabilmente la nuova generazione di smartphone sarà composta da tre modelli con display da 6.4, 6.7 e 6.9 pollici rispettivamente. Non è inoltre da scartare l'ipotesi del successore del Galaxy Fold (questa volta però con chiusura a conchiglia), già al centro di una ricco leak.

Cosa ne pensate delle novità annunciate da Samsung in occasione del CES 2020?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.