È morto Silvio Horta, il creatore di Ugly Betty

di - | aggiornato

Silvio Horta è morto a 45 anni: il creatore della serie TV Ugly Betty è stato trovato in un hotel di Miami. Secondo le prime indiscrezioni, si sarebbe suicidato.

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Silvio Horta è stato trovato morto in un motel di Miami il 7 gennaio 2020. Lo sceneggiatore, famoso sopratutto per la serie Ugly Betty, si sarebbe suicidato con un colpo di pistola. 

A diffondere la notizia è stata la rivista Variety. Al momento non si hanno note ufficiali sulle modalità della morte. I suoi agenti hanno confermato soltanto il decesso, senza fornire ulteriori dettagli. 

Silvio aveva 45 anni ed era figlio di genitori cubani. Non è un caso, infatti, che i suoi progetti televisivi e  cinematografici ruotassero spesso su personaggi di origine latina. Dopo il debutto nel 1998 con il film Urban Legend, il grande successo era arrivato con la versione americana di Ugly Betty.

Nel video in testata a questo articolo, Silvio parla proprio dei casting per la selezione dell'attrice protagonista. Come sapete, la scelta ricadde su America Ferrara. L’attrice, tra l’altro, è stata tra le prime a postare un saluto per l’ex collega, showrunner della fortunata serie dal 2006 fino al 2010: 

Sono sbalordita e affranta nell’apprendere la notizia devastante della morte del creatore di Ugly Betty, Silvio Horta. Il suo talento e la sua creatività hanno portato tanta gioia e tanta luce a me e a molti altri. Sto pensando alla sua famiglia e ai suoi cari che devono soffrire così tanto in questo momento e a tutta la famiglia di Ugly Betty, che sta sentendo questa perdita così profondamente. 

Si è unita ad America Ferrara anche Vanessa Williams, che nella serie ha recitato nei panni di Wilhelmina Slater:

Sono ancora in stato di shock dopo aver sentito la notizia della tragica morte del creatore di Ugly Betty. La sua creatività e la sua passione mancheranno a tutti quelli che hanno lavorato con lui. R.I.P. 

La carriera di Horta era iniziata con il film Urban Legend con Jared Leto e Alicia Witt, a cui erano seguite le serie The Cronicle (2002-2003) e Jake 2.0 (2003-2004). 

L’impegno lavorativo più recente risale al 2018, quando aveva lavorato alla serie Move con Mary J. Blige. La serie era incentrata sulla vita di Laurieann Gibson, celebre coreografo di personaggi come Beyoncé, Michael Jackson e Lady Gaga. 

R.I.P. Silvio Horta

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.