Fallout 76 gratis: Bethesda pronta al modello free-to-play?

di - | aggiornato

Molti rivenditori stanno ritirando dai negozi le copie fisiche dell'incarnazione multiplayer della saga post apocalittica. Possibile che andrà ad abbracciare un modello gratuito su PC e console?

Fallout 76 è lo spin-off multiplayer della saga Bethesda Softworks

0 commenti

Condividi

Quella di Fallout è una delle saghe di videogame più amate e giocate di sempre. Una di quelle che, senza paura di esagerare, hanno scritto parte della lunga storia videoludica

E lo ha fatto tra alti e bassi. Spesso bassissimi, come accaduto al lancio di Fallout 76, spin-off multiplayer che punta tutto sulla collaborazione e gli scontri tra utenti, chiamati sì ad esplorare la Zona Contaminata e a combattere per la sopravvivenza, ma anche ad interagire per la prima volta con un'ampia community. 

Come dicevamo, però, l'esperimento si è scontrato con numerose difficoltà. Dalle aspre critiche dei veterani, che non hanno visto di buon occhio questa apertura dell'esperienza ruolistica al gioco di rete. Fino ai tanti problemi tecnici riscontrati soprattutto nei mesi successivi all'uscita, con bug ed errori assortiti a minare la godibilità dell'intera produzione, per altro dai contenuti altalenanti.

E se è vero che gli sviluppatori di Bethesda Softworks sono più volte ricorsi ai ripari con la pubblicazione di patch correttive e aggiornamenti - e con il futuro arrivo di Wastelanders, la più grande espansione gratuita di sempre per il gioco che introdurrà per la prima volta i personaggi non giocanti umani -, allo stesso modo sono in molti a credere che Fallout 76 andrà ad abbracciare ben presto un modello economico free-to-play

Fallout 76 gratuito su PC, PS4 e Xbox One?

Stando alle indiscrezioni riportate sulle pagine del sito SegmentNext, il titolo potrebbe divenire quindi gratuito su PlayStation 4, Xbox One e PC, con la presenza di microtransazioni opzionali.

Questo perché Amazon, EB Games e altre importanti catene di rivendita non hanno più a disposizione copie fisiche di Fallout 76, con le ultime ritirate dagli scaffali per stessa decisione del colosso del Maryland - e non dei negozianti. Non sono state coinvolte invece l'edizione Tricentennial e quella Power Armor, che continuano ad essere in vendita presso i vari negozi.

La notizia è comunque da prendere con le pinze in attesa di conferme o smentite da parte della stessa Bethesda, ma è innegabile che una scelta del genere permetterebbe all'incarnazione multiplayer di Fallout di attrarre a sé gamer curiosi e ingolositi dall'assenza di costi, che non hanno mai provato il videogame a causa delle critiche mosse tanto dalla stampa internazionale quanto dall'utenza. Dopotutto una simile decisione da parte del publisher americano giustificherebbe anche il recente arrivo dell'abbonamento premium Fallout 1st, il quale non è proprio andato giù ai giocatori che hanno acquistato Fallout 76.

Fallout 76 è in offerta su Amazon ItaliaBethesda Softworks

Voi cosa ne pensate, si tratterebbe di una svolta saggia per il destino del videogioco? 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.