Firefly, cosa sappiamo sul (possibile) ritorno della serie di Whedon

di - | aggiornato

Tutto è iniziato con un tweet nostalgico del produttore Tim Minear, che ha finito per chiamare in causa i vertici di Fox, aperti a un ritorno di Firefly: la serie del 2002 di Joss Whedon che ebbe un sequel cinematografico. Ecco tutta la storia.

Firefly: il cast della serie di Joss Whedon 20th Century Fox

0 commenti

Condividi

I fan del whedonverse, l'universo fantastico creato da Joss Whedon (Buffy, Angel, Dollhouse, Firefly, Agents of S.H.I.E.L.D...) lo ricordano bene: you can't stop the signal. Non potete fermare il segnale: si chiamava così la campagna sottoscritta da milioni di fan in tutto il mondo contro la cancellazione di Firefly, la serie TV sci-fi di Whedon famosa per essere stata definita l'incontro fra Star Trek e Sergio Leone, il Re degli spaghetti western.

E il segnale, infatti, non venne fermato: a furor di popolo, Firefly ottenne un sequel cinematografico, Serenity, uscito nel 2005 e apprezzatissimo da pubblico e critica.

Scritto e diretto da Whedon, Serenity nei contenuti extra dell'edizione Home Video mostrava un non esattamente sereno Whedon che si rivolgeva (idealmente) a chi non aveva dato una chance a Firefly rivendicando il grande successo del film e l'amore per la serie da parte di moltissimi fan.

Trasmessa per la prima volta nel 2002, Firefly raccontava le avventure spaziali dell'omonima nave spaziale, al comando del capitano Mal Reynolds (Nathan Fillion) in un universo terrorizzato dai mostruosi Reavers, che fanno a pezzi chiunque li incontri in giro per la galassia.

Interpretata anche da Gina Torres, Morena Baccarin, Alan Tudyk, Jewel Staite, Summer Glau e Adam Baldwin - le cui storie tornano nel film - la serie venne cancellata senza nemmeno trasmettere tutti gli episodi scatenando le ire dei fan.

Ora, a distanza di 15 anni dal film, arriva la notizia delle dichiarazioni di Tim Minear, produttore di Firefly, e del presidente di Fox Entertainment, Michael Thorn, relative a una possibile ripresa della serie per la sua conclusione. Thorn ha parlato di un'apertura di Fox a un eventuale ritorno:

La grande risposta è, ogni volta che guardiamo uno dei nostri titoli classici, se c'è un modo per reinventarlo per oggi, quindi se è risonante ora come lo era l'originale,  per i fan, e siamo molto aperti all'idea. Ho amato Firefly, personalmente, e ho visto ogni episodio. Non ci ho lavorato, ma ho adorato la serie. Era emerso prima, ma avevamo The Orville in onda e non aveva senso per noi avere, come rete di trasmissione molto mirata, avere due franchise spaziali in onda.

Ora che The Orville è su Hulu, però, teoricamente si è aperto uno spazio per il ritorno di Firefly. Tim Minear ha parlato della possibilità di una serie limitata a otto o dieci episodi e con un cast parziale, visto che gli interpreti sono tutti molti impegnati con altri lavori.

Joss l'ha in qualche modo riportato in vita realizzando Serenity, ma abbiamo parlato di diversi cambiamenti e di come potrebbe funzionare. Prendi due dei personaggi e li metti in un posto diverso e racconti una nuova storia con due vecchi personaggi, con nuovi personaggi? Non riavrai mai indietro tutti, a meno che tu non faccia una serie limitata come hanno fatto per X-Files. Così forse potresti far tornare queste persone. Perché Nathan è un po' impegnato a fare The Rookie. Ma io so anche, perché ho appena scritto un messaggio a Nathan durante il fine settimana, quando ho pubblicato quelle foto di Firefly e lui è diventato molto sentimentale. Tutti quelli che hanno lavorato allo show lo adorano e ne parlano ancora. Vedo ancora Alan di tanto in tanto. Mi piacerebbe davvero vedere un'avventura limitata di otto o dieci episodi ambientata in quell'universo.

Come ci ricorda Forbes, Nathan Fillion è impegnato sul set di The Rookie, Morena Baccarin sta girando la nuova serie Home Invasion, il personaggio di Alan Tudyk viene eliminato nel film, come quello di Ron Glass (attore scomparso nel 2016), Gina Torres potrebbe essere libera dopo la cancellazione di Pearson (lo spin-off di Suits), Sean Maher sta girando l'horror Hunting Season, Summer Glau potrebbe essere disponibile, Jewel Staite ha diversi ruoli televisivi in ballo (come The Magicians e Blindspot), Adam Baldwin ha recitato in The Last Ship e al momento è più sulla cresta dell'onda per le sue idee politiche che per impegni come attore (quindi potrebbe prendere parte al progetto).

Jewel Staite ha ritwittato l'articolo di The Wrap commentando così:

Non a caso, tutto è iniziato pochi giorni fa con una serie di tweet in cui un nostalgico Tim Minear (il cui account Twitter ufficiale si chiama, non a caso, Cancelled Again) aveva riproposto le immagini dell'ultimo giorno sul set di Firefly, scatenando tutto ciò che avete appena letto.

E facendosi subissare dalle domande dei fan sull'eventualità di un ritorno della serie, con conseguente coinvolgimento di un entusiasta Michael Thorn.

Io lo sostengo dal lontano 2002: non potete fermare il segnale. E voi? Vorreste un ritorno di Firefly?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.