Nuovo misterioso segnale radio rilevato: proviene da una galassia vicina alla Terra

di - | aggiornato

Un FRB si è ripetuto da una zona distante 500 milioni di anni luce dalla Terra.

Immagine esplicativa del lampo radio veloce CSIRO/Dr. Andrew Howells

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Durano pochi millisecondi e sono uno dei misteri più sconcertanti dell'astronomia. I lampi radio veloci (dall'inglese fast radio burst o FRB) sono stati rilevati centinaia di volte negli ultimi due decenni, ma solo una manciata di questi enigmatici segnali si è ripetuta.

Nel 2017, il lampo radio veloce battezzato FRB 121102 si ripeteva da una galassia nana distante 3 miliardi di anni luce dalla Via Lattea. Ora, un team internazionale ne ha rintracciato uno proveniente da una fonte molto diversa, ovvero una zona a debole emissione in una galassia a spirale simile alla Via Lattea.

Rispetto a FRB 121102, il nuovo lampo radio veloce - noto con il nome in codice di FRB 180916 - proviene da una regione più vicina alla Terra: sì è ripetuto ad "appena" 500 milioni di anni luce dal nostro Pianeta, vale a dire a una distanza circa sei volte inferiore rispetto all'altra emissione. Kenzie Nimmo, dottorando presso l'Università di Amsterdam, ha affermato:

La posizione individuata è molto diversa da quella del lampo radio veloce precedentemente localizzato, ma anche da tutti gli altri segnali studiati finora.

In altre parole i lampi radio veloci, che si ripetano o meno, sembrano provenire da varie porzioni dell'universo. Sebbene i ricercatori riescano oggi a individuare la fonte di un FRB, rimane un punto interrogativo ciò che lo produce: sull'origine dei lampi radio veloci sono state suggerite spiegazioni sia naturali che artificiali, ma si tratta di un fenomeno astrofisico ancora poco studiato. Nimmo ha aggiunto:

Può darsi che i FRB siano prodotti in un grande spicchio dell'universo e che siano necessarie condizioni specifiche affinché si manifestino.

La buona notizia è che il nuovo lampo radio veloce sia stato rilevato "solo" a mezzo miliardo di anni luce dalla Terra, il che offre un'opportunità migliore per studiare il fenomeno.

Via: CNET

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.