La prima opening de L'Attacco dei Giganti è sparita da YouTube

di - | aggiornato

La prima opening de L'Attacco dei Giganti è ufficialmente sparita da YouTube: crolla il sogno di chi la voleva rendere la sigla più vista di sempre.

L'Attacco dei Giganti, uno dei banner del manga Hajime Isayama - Kodansha

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

La prima opening de L'Attacco dei Giganti è sparita da YouTube. Ebbene sì: Guren no yumiya, la sigla che ha fatto appassionare milioni di persone alla trasposizione animata del manga di Hajime Isayama, è stata cancellata a causa di una segnalazione sulla violazione del copyright. La vicenda, portata alla luce da Comicbook, ha gettato nello sconforto tantissimi fan, che speravano di poter far crescere ancora i numeri di quella che, ad oggi, resta una delle sigle più viste sul web. 

Con oltre 80 milioni di visualizzazioni accumulate fino al momento dell'eliminazione, Guren no yumiya si stava avvicinando verso No Game No Life's, i cui numeri si attestano intorno alle 114 milioni di views. Certo, restano ancora altre clip sulla prima storica sigla d'apertura de AOT, ma ovviamente è diventato quasi impossibile anche solo avvicinarsi a quei numeri precedentemente registrati. Basti pensare che su Twitter diversi lettori e appassionati della serie hanno gridato al disastro, e ciò la dice lunga su quanto fossero in molti a tenere e a sperare sul sorpasso.

Sì perché, ad oggi, le altre versione caricate su YouTube - tra canali autorizzati ed utenti casuali - non superano, al massimo, le 10 milioni di visualizzazioni: va un po' meglio con la terza opening, theme song della seconda stagione dell'anime: Shinzou wo Sasageyo, sempre cantata dai Linked Horizon, tocca attualmente quota 54 milioni di visualizzazioni. Numeri comunque ridotti rispetto alla sua predecessora, buttata giù da una segnalazione che - stando sempre all'articolo in questione - sarebbe partita direttamente da Kodansha USA, quindi da un reparto della casa produttrice dell'anime.

Da capire se, adesso, i fan della serie si mobiliteranno in massa per spingere la terza opening dell'anime fino alle vette toccate dalla prima, nella speranza di potersi avvicinare al traguardo di No Game No Life's. 

Attack on Titan - Shingeki no Kyojin in giapponese -, conosciuto anche come L'Attacco dei Giganti in Italia, è un manga la cui pubblicazione continua a protrarsi sulla rivista Bessatsu Shōnen Magazine, e che vanta anche un anime giunto finora alla terza stagione. Serie animata che, attualmente, è in pausa dal 30 giugno 2019: una quarta stagione, però, uscirà già nel corso del 2020 e, come svelato dal teaser di lancio, sarà anche l'ultima.

Il manga, intanto, è destinato a giungere ad una conclusione nel breve periodo, considerato come l'autore abbia affermato che, entro due anni, verrà scritta la parola fine su quest'opera post-apocalittica che tanto ha appassionato e diviso per la potenza visiva e la violenza manifestata negli scontri tra umani e giganti.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.