FOX

Birds of Prey: chi sono le nuove eroine dell'ultimo film DC Comics?

di - | aggiornato

L'universo cinematografico DC Comics lancia le sue Birds of Prey con un nuovo film incentrato su di loro. Ma qual è la loro storia nei fumetti?

Birds of Prey fumettistiche in formazione completa DC Entertainment

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

L'universo cinematografico DC Comics si arricchisce di un nuovo gruppo di eroine in Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn. Il nuovo film del franchise infatti introduce il team nella continuity in una prima avventura cinematografica che le vede affrontare Roman Sionis alias Maschera Nera. Prima ancora di debuttare sul grande schermo però le Birds of Prey hanno avuto una storia piuttosto lunga nelle pagine dei fumetti, con una formazione abbastanza diversa da quella presente nella nuova pellicola.

E così, per i non lettori DC Comics curiosi di sapere di più su questi personaggi, ho preparato un breve riassunto delle loro origini cartacee. Un modo per arrivare preparati alla visione del film o, meglio ancora, per approfondire la storia delle Birds of Prey appena usciti dalla sala. Partiamo quindi alla scoperta delle loro avventure nei fumetti, tornando indietro di più di trent'anni...

Killing Joke, il nucleo originale e... i Beatles?

Joker sulla cover di Batman: The Killing JokeHDDC Entertainment

Il primissimo e tragico passo per la nascita delle Birds of Prey infatti risale al 1988, con una delle più amate e importanti storie di Batman, ovvero The Killing Joke. In quest'opera, disegnata da Brian Bolland e scritta dal leggendario Alan Moore, lo scontro tra il Pipistrello e Joker raggiunge livelli estremamente crudi e ha delle conseguenze terribili. Il supercriminale infatti rapisce Barbara Gordon, figlia del Commissario di polizia di Gotham City nonché eroina nei panni di Batgirl, e le spara. La donna sopravvive, ma si ritrova costretta in sedia a rotelle.

Questo però non ferma la sua vocazione al bene, anzi. Barbara decide di mettere al servizio della lotta al crimine la sua intelligenza e memoria fotografica, assumendo l'identità di Oracolo, una delle più esperte hacker, strateghe e investigatrici di tutto l'universo DC Comics. Dopo un periodo in incognito e un'esperienza nella Suicide Squad, unisce le forze con Dinah Lance alias Black Canary. Siamo ormai in pieni anni '90 e su Showcase '96 #3 debuttano per la prima volta le Birds of Prey, con le due eroine come nucleo centrale.

La loro prima storia vede il coinvolgimento di una terza donna famosa dell'universo DC Comics, ovvero Lois Lane. Black Canary la trova infatti a investigare sullo stesso caso che sta cercando di risolvere con il supporto a distanza di Oracolo. Le donne si trovano di fronte a diverse difficoltà, nel tentativo di liberare un gruppo di persone tenute prigioniere in una fabbrica a lavorare minacciate da un uomo di nome Foreman che le intimidisce con i suoi poteri elettrici. Oracolo riesce a capire però che questi sono basati solo sulla suggestione mentale e così invita Black Canary a prestare uno dei suoi auricolari a Lee, uno degli operai. Questi grazie al supporto audio riesce a resistere al controllo di Foreman e incita i suoi compagni a ribellarsi e scegliere la libertà. Nel finale Oracolo svela che per aiutare Lee ad agire ha scelto una strada curiosa ma, evidentemente, efficace: fargli sentire un pezzo dei Beatles, intitolato opportunamente Revolution.

Tempo di fare recruiting

Batgirl, Cacciatrice e Black Canary le Birds of PreyHDDC Entertainment

Dopo quella apparizione, ci vorrà un po' di tempo prima che il team abbia una propria testata dedicata. Bisognerà infatti attendere il 1999 quando finalmente sugli scaffali arriva il primo numero di Birds of Prey. A comporre la squadra sono ancora ufficialmente solamente Oracolo e Black Canary. La prima dirige le operazioni dalla sua base segreta nella Torre dell'Orologio di Gotham City, mentre la seconda è il braccio armato (di urlo sonico oltre che di un'ottima conoscenza delle arti marziali) che agisce sul campo.

Le due continueranno a lavorare da sole fino al 2003, quando su Birds of Prey #56 inizia il ciclo di storie Of Like Minds, scritto da Gail Simone diventata una delle firme più importanti per la storia di queste eroine. Durante una missione infatti Black Canary viene rapita e imprigionata dal criminale Savant e dal suo scagnozzo Creote. Nonostante la sua abilità, non riesce a sopraffare i due, che le impediscono di prendere contatto con Oracolo. Quest'ultima è quindi costretta a chiedere l'aiuto della Cacciatrice per salvare la sua alleata. Nonostante la difficoltà, la missione è effettivamente un successo e le Birds of Prey si arricchiscono di un nuovo membro (sebbene l'ufficialità ci sarà solo qualche numero più avanti).

Sotto la firma di Gail Simone viene evidenziata la tematica femminile nelle varie avventure, ovviamente rilevante per questo team, ironizzando spesso sul rapporto del mondo maschile con le donne forti. Un altro argomento molto interessante è quello del controllo. Il personaggio di Oracolo, capace di penetrare in praticamente qualsiasi computer e arrivare a vedere ovunque tramite le telecamere di sorveglianza, è spesso problematizzato, riflettendo su dove debba essere tracciata la linea tra desiderio di sicurezza e rispetto della privacy.

Tre Birds of Prey classiche: Cacciatrice, Lady Blackhawk e Black CanaryHDDC Entertainment

Purtroppo però neanche Barbara Gordon può tutto. Maschera Nera, convinto di aver trovato la Batcaverna, giunge infatti alla Torre dell'Orologio, quartier generale delle Birds of Prey. Batman arriva per fermarlo e inizia con il criminale uno scontro, che sembra destinato a portare entrambi alla morte. Resasi conto di ciò Barbara decide di dare il via all'autodistruzione della base a malincuore. Rimaste senza una casa, le eroine decidono di allargare la propria influenza su un territorio più ampio e di trasferire il proprio headquarter a Metropolis. Sarà solo uno degli spostamenti di sede, che le porterà anche a Platinum Flats in California per poi tornare tempo dopo proprio a Gotham City.

Con un campo di attività così ampio, è importante potersi spostare in maniera veloce e sicura. E così Oracolo fa approntare l'Aerie One, un aereo dotato di tutte le migliori tecnologie di cloaking per impedire che venga individuato dai radar. Tuttavia serve qualcuno che si occupi di guidare questo gigante del cielo e così le Birds of Prey si trovano ad accogliere la loro quarta socia. Si tratta di Zinda Blake ovvero Lady Blackhawk, pilota di uno dei più coraggiosi e celebrati squadroni aerei della Seconda Guerra Mondiale, trasportata ai giorni nostri per via della crisi del flusso temporale nel corssover del 1994 Zero Hour.

Con il tempo poi la formazione di questo gruppo avrà solo piccole variazioni. A volte saranno semplici alleanze con "collaboratori esterni" come Nightwing, Blue Beetle o Catwoman, a volte si tratterà di vere e proprie new entry (sebbene quasi sempre temporanee) come nei casi di Poison Ivy, Hawkgirl e Hawk, primo uomo a entrare ufficialmente nella squadra. Una curiosità: nonostante il nome Birds of Prey sia dall'inizio il nome della testata, le eroine non lo useranno per definire il team fino al numero 86, quando Lady Blackhawk lo proporrà alle compagne d'avventura.

La versione cinematografica delle Birds of Prey

Locandina di  Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley QuinnHDDC Entertainment/Warner Bros.

Veniamo ora alla versione cinematografica che compare in Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn. Come avrete notato leggendo fino a qui, ci sono diversi personaggi presenti nel film che non ho citato in questo riassunto della storia cartacea del team.

La prima è ovviamente Harley Quinn, una delle protagoniste del nuovo capitolo dell'universo cinematografico DC Comics. Il personaggio non nasce sulla carta, bensì nella serie animata dedicata a Batman trasmessa all'inizio degli anni '90. Harleen Quinzel è una psichiatra che lavora al manicomio di Gotham City, il famigerato Arkham Asylum. Qui prende in cura Joker e si innamora di lui decidendo di aiutarlo a scappare e unendosi a lui, in un rapporto tormentato, nella vita criminale. Parte della storia di Harley è narrata anche in Suicide Squad dove ha debuttato sul grande schermo, interpretata da Margot Robbie.

Un'altra new entry è Renee Montoya, che nel film di Cathy Yan è incarnata da Rosie Perez. Questa fa il suo debutto fumettistico nel 1992 in Batman #475. Si tratta di uno degli agenti di polizia di Gotham City che a inizio carriera si trova a fianco di Harvey Bullock, un altro dei nomi più noti delle forze dell'ordine della città. Dichiaratamente lesbica, ha avuto diversi scontri con il sottobosco di supercriminali legati a Batman, prima di abbandonare la carriera da detective per poi seguire il suo mentore Vic Sage alias The Question. Dopo la morte di quest'ultimo ne ha ereditato l'identità segreta.

Il cast principale di  Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley QuinnHDDC Entertainment/Warner Bros.

Tra le protagoniste del film si trova anche Cassandra Cain con il volto di Ella Jay Basco. Quest'ultima compare per la prima volta nei fumetti in Batman #567 del 1999 scritto da Kelley Puckett, con le matite di Damion Scott. La sua vita negli albi DC Comics è decisamente tormentata, sin dalla nascita. I suoi genitori infatti sono David Cain e Lady Shiva, due dei più crudeli e abili assassini del mondo, che fin da piccola l'hanno addestrata per diventare la combattente perfetta. Fortunatamente però la ragazza sceglie di prendere un'altra strada e con il tempo si alleerà a Bruce Wayne nella lotta contro il crimine, diventando la quarta Batgirl.

Delle Birds of Prey originali nel film rimangono quindi solamente Black Canary e la Cacciatrice, interpretate rispettivamente da Jurnee Smollett-Bell e Mary Elizabeth Winstead. Grande assente (a meno di sorprese nel corso dell'avventura) è quindi Barbara Gordon alias Oracolo che, come dicevo, è uno dei due membri fondatori della squadra. Forse questa scelta è dovuta al desiderio di creare una pellicola dedicata proprio a Batgirl, da lungo tempo in lavorazione per l'universo DC Comics. Chissà che in futuro non venga davvero introdotta anche lei per poi unirsi alla squadra con cui ha condiviso tante avventure nei fumetti.

Tutte loro saranno chiamate ad affrontare due avversari d'eccezione, presi direttamente dalle pagine degli albi DC Comics. Il primo è Victor Zsasz (noto anche come Mister Zsasz), uno dei killer più spietati del sottobosco criminale di Gotham, nel film affidato a Chris Messina. Il suo tratto caratteristico sono le cicatrici che ha sul corpo, che si incide ogni volta che miete una vittima. Questo sicario è alle dipendenze di Roman Sionis, interpretato da Ewan McGregor. Nei fumetti, questi è l'erede decaduto dell'impero della Janus Cosmetics, diventato uno dei boss criminali di Gotham City noto con il nome Maschera Nera per via dell'oggetto che indossa nelle sue apparizioni pubbliche.

  • Genere: Avventura, Azione, Giallo, Supereroi

  • Nazione: Stati Uniti d'America

  • Regista: Cathy Yan

  • Cast: Margot Robbie, Jurnee Smollett-Bell, Mary Elizabeth Winstead, Chris Messina, Rosie Perez, Ella Jay Basco, Ewan McGregor, Derek Wilson, Matthew Willig, Charlene Amoia, ...

E con questo si può concludere il riassunto della storia fumettistica delle Birds of Prey e degli altri personaggi che vedremo nella nuova pellicola dell'universo DC Comics. Conoscevate già le origini di questo gruppo? Qual è la vostra avventura preferita di Oracolo, Black Canary e compagne? E cosa vi aspettate dal loro debutto sul grande schermo o, se già l'avete visto, che impressioni vi ha lasciato? 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.