I libri da leggere durante il Festival di Sanremo (e l'Eurovision Song Contest)

di - | aggiornato

In attesa di scoprire chi vincerà la 70esima edizione del Festival di Sanremo, ecco alcune letture perfette per immergersi nell'atmosfera dell'Ariston o prepararsi al grande appuntamento di maggio dell'Eurovision Song Contest.

Sanremo 2020 Rai

0 commenti

Condividi

Divano, coperta e telecomando: questa è la dotazione base di chi si appresta a seguire la lunghissima finale del Festival di Sanremo. I più previdenti avranno anche preparato un thermos di caffè bollente, perché il Festival di Amadeus è stato caratterizzato da puntate dalla lunghezza epocale, biblica, a prova d'insonne. Nella settimana sanremese i lettori appassionati dell'Ariston, amanti del trash televisivo e/o della musica italiana scendono a patti con l'impossibilità di fare grandi letture. Sommando il monte ore che Sanremo chiede ai suoi accoliti in una sola settimana - tra Anteprima, cinque interminabili serate di gara, Altro Festival, conferenze stampa e corollario di Domenica In e Che tempo che fa per godersi tutto il post vittoria - risulta difficile immaginarsi di riuscire anche a dormire, figurarsi leggere qualcosa.

Anzi, la lettura classica del fan sanremista è solo una: il numero di un noto settimanale italiano che contiene tutti i testi delle canzoni in gara e un ampio reportage dalla città dei fiori. O forse no? Se c'è una cosa che Achille Lauro ci ha insegnato sul palco dell'Ariston, è che nel 2020 anche il Festival può (e deve) essere anticonvenzionale. Quindi perché non approcciarlo anche dall'inedito lato letterario, con volumi tematici sulla sua storia, approfondimenti dedicati ai protagonisti di questa edizione o romanzi dalle connessioni sorprendenti con la rassegna canora più amata d'Italia?

Dal tradizionale e nozionistico al romanzesco e fantascientifico, ecco tre agevoli e affascinanti letture con cui rimanere in aria di Festival anche quando il Festival di Sanremo arriverà a naturale conclusione, nel cuore della notte del 8 febbraio 2020. O per ingannare la lunga attesa che ci separa dal prossimo Eurovision Song Contest, a cui parteciperà come rappresentante italiano proprio uno dei 24 big che si contenderanno la vittoria sul palco dell'Ariston. 

La bibbia di Sanremo 

Complice l'importante anniversario di quest'anno, con il Festival che compie 70 anni, il mondo editoriale italiano ha dato alle stampe parecchi volumi dedicati alla storia di Sanremo e ai suoi protagonisti. Tra le tante proposte, anche interessanti, non c'è gara: il primo volume nella wishlist di ogni aficionados sanremese che si rispetti è quello firmato da Eddy Anselmi. Lo storico della musica leggera e del costume italiano è a sua volta figura underground leggendaria tra gli amanti del Festival; un punto di riferimento imprescindibile quando si parla di cose sanremesi, sui social, in televisione e sui giornali. Se seguite Sanremo senza seguire Eddy Anselmi sui social (soprattutto Twitter), state sbagliando qualcosa. Anche perché spesso viene interpellato da pubblico e addetti ai lavori per dirimere questioni di regolamento, votazioni, statistiche e affini: infatti la sua conoscenza a riguardo è sconfinata ed enciclopedica. 

Il Festival di Sanremo di Eddy AnselmiDe Agostini
Anselmi regala ai musicofili italiani il Morandini del Festival della canzone italiana

Dai retroscena più bizzarri (incredibile riscoprire l'attacco fisico di una claque di femministe contro un cantante in gara rivelatosi poi un'astuta mossa di marketing pre social media) ai dietro le quinte del palco e della composizione di brani che hanno fatto la storia della musica italiana, Eddy Anselmi regala ai curiosi il Morandini (e il Mereghetti) del Festival di Sanremo. 720 pagine ricolme di ogni dato, statistica, curiosità o informazione che abbiate mai desiderato, che danno spazio davvero a tutti: fuori classe immortali o nomi dimenticati, piccoli casi curiosi e grandi balzi nel trash. La grafica di copertina in perfetta retronostalgia sanremese dell'era baudiana è l'ultimo tocco d'eleganza di un volume davvero imprescindibile per capire e godersi il Festival, che De Agostini propone a un prezzo davvero concorrenziale, considerato il suo valore e le sue dimensioni. Imprescindibile. 

Sanremo nello spazio 

Il titolo più incredibile a tema Sanremo di queste ore si apre con una citazione di Hard Rock Hallelujah dei Lordi (una delle vittorie più iconiche e incredibili mai viste all'Eurovision Song Contest) e una rilettura parecchio bizzarra dell'infanzia di Enrico Fermi. Non leggere un incipit simile in un romanzo molto presto. Perché sì, questo titolo eurovisivosanremese è un romanzo e per giunta fantascientifico! Cosa c'entrano lo spazio e Sanremo? Per scoprirlo dovrete immergervi nell'incredibile libro di Catherynne M. Valente, candidata al prestigioso premio Hugo nel 2019 proprio per questa fusione anticonvenzionale di pop e spazio profondo.

Ironico, rutilante e graffiante, Space Opera guarda a un capolavoro della comicità SFF come la Guida galattica per autostoppisti di Douglas Adams, declinandolo in chiave musicale. Celentano direbbe che è rock e avrebbe assolutamente ragione. 

La copertina di Space Opera21 lettere
Spazio profondo e musica pop: Valente diverte e avvince con questo mix impossibilmente iconico

Ricolmo di riferimenti musicali alla storia pop dell'Eurovision - che è la Eva di Sanremo, costola europea nata a immagine e somiglianza del concorso italiano - Space Opera è un'avvincente competizione canora in cui razze aliene provenienti da pianeti diversi si rivelano pronte a tutto per primeggiare nel Grand Prix galattico annuale. Non si tratta solo di rivalità artistica: chi perde condannerà il proprio pianeta alla distruzione. Apocalisse a ritmo di Eurovision? Sì, con una grande dose di ironia e uno sguardo sincero sui misteri dell'animo umano, capace di grandi e piccole imprese, tra il pop e il genere SFF.

Tradotto da Alice Zanzottera e pubblicato in Italia da 21 Lettere, Space Opera è un romanzo che onestamente disperavo di leggere in traduzione. Forse non è per tutti (astenersi lettori per cui la fantascienza deve essere per forza una cosa seria al limite della noia) ma per chi è alla ricerca di un volume spumeggiante e per gli amanti di Sanremo e ESC che passano ogni edizione incollati alla TV e allo smartphone a commentare in diretta ogni esibizione, è una proposta da non perdere.

Alla scoperta dell'angelo con l'occhiale da sera

Sul palco a duettare con Elettra Lamborghini o seduta sul suo scranno nella notte dell'Altro Festival, M¥SS KETA è stata definitivamente consacrata durante l'ultimo Festival di Sanremo. La donna che conta ma dall'identità nascosta da mascherina e occhiali da sole (come Elena Ferrante), iconica in ogni suo outfit e ogni sua esclamazione milanese, fa parlare di sé già tempo sui social e sulla scena milanese. Nel 2019 si è conquistata la fama nazionale grazie alla sua hit Una donna che conta e a ospitate strategiche in programmi radiofonici e televisivi di livello. Il resto è storia: sold out all'Alcatraz, imitazione a Quelli che il calcio, fino ad approdare a Sanremo 70. 

La copertina di Una donna che contaRizzoli
L'ironia di una donna che conta in un volume manifesto del progetto che l'ha plasmata

Se amate l'ironia della ragazza di Porta Venezia e siete curiosi si scoprire qualcosa in più su questo personaggio - creazione ed emanazione di un gruppo di creativi milanesi - è arrivato il momento di recuperare il volume (a sua firma!) che Rizzoli Lizard le ha dedicato. Un volume pazzesko, come direbbe lei, in cui potrete assaggiare ancora una volta l'ironia tagliente del progetto artistico di cui è emanazione, che racconta un certo modo di essere della città (che si sente) più cool d'Italia. Insomma: non è una Monica...è che la disegnano così. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.