FOX

Xbox Series X non supporterà la VR al lancio, conferma Microsoft

di -

Phil Spencer fa chiarezza sul rapporto tra la console next-gen di Microsoft e la realtà virtuale, confermando la mancanza di piani nel breve periodo.

Il design ufficiale di Xbox Series X Microsoft

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Si scrive Xbox Series X, si legge next-gen.

Almeno sul fronte Microsoft, considerando che si tratta della prossima console della compagnia americana, chiamata a scontrarsi a muso duro con la rivale PlayStation 5 di Sony, a colpi di mera potenza hardware, videogiochi in esclusiva, servizi e un ritrovato amore per la retrocompatibilità. Con entrambi i dispositivi disponibili in tempo per le vacanze natalizie del 2020

Obiettivo del colosso di Redmond è quello di riunire quattro generazioni di console sotto una sola famiglia che includa tutti i dispositivi Xbox, PC e Surface. Ancora mistero sul prezzo di lancio di Xbox Series X, così come non è chiara la presenza di eventuali altri modelli al lancio, magari con l'obiettivo di proporre più versioni della console per coprire varie fasce di prezzo.

Quel che è certo, però, è che la piattaforma di nuova generazione made in USA, al contrario di quanto dovrebbe accadere per quella della concorrenza, non supporterà la VR al debutto sul mercato. Nel corso di una recente intervista su Gamertag Radio (via USGamer), il capo della divisione Xbox Phil Spencer ha infatti voluto offrire alcuni interessanti chiarimenti in merito alla propria visione sul supporto alla realtà virtuale: 

Volevo essere chiaro con i nostri consumatori su quale fosse il nostro focus. In modo tale che se qualcuno si stesse aspettando di vederci realizzare un headset VR per Series X al lancio o simili, ora sa che non abbiamo in programma di farlo.

Microsoft è comunque in attesa che la realtà virtuale su Xbox diventi in futuro "qualcosa di folle e imperdibile", ma in questo momento la società non vede l'utilizzo dei dispositivi VR come un elemento indispensabile sulla nuova console. Allo stesso modo, per quanto la realtà virtuale stia andando bene su Windows, adattarla a Xbox Series X sarebbe non troppo agevole: 

La realtà virtuale non è semplice come collegare un auricolare. Bisogna rifare tutto, ci sarebbe un sacco di lavoro.

Nonostante il mancato approccio alla tecnologia VR su console, Spencer si augura che il settore possa essere protagonista di una continua crescita:

Non spero che svanisca, mi auguro che diventi sempre più grande. Spero diventi qualcosa di così importante da diventare per noi scontato di lanciarci e supportarlo.

Insomma, mentre la "grande S" è al lavoro sul suo PS VR2, Microsoft non sembra essere intenzionata a cambiare la propria politica nel breve periodo. Secondo voi è una decisione saggia o potrebbe compromettere l'inevitabile scontro con PS5?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.