FOX

Sony vorrebbe prolungare l'accordo per tenere Spider-Man nel MCU

di - | aggiornato

C'è ancora tanta ragnatela da sparare: Spider-Man potrebbe restare nel MCU più a lungo del previsto.

Tom Holland nei panni di Spider-Man, con il costume visto in Avengers: Endgame Marvel Studios

0 commenti

Condividi

Dopo che Marvel Studios e Sony Pictures hanno trovato l'accordo, con il supporto di Tom Holland, per il ritorno di Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe (MCU), i fan hanno tirato un sospiro di sollievo. Ma il tempo passa in fretta e il terzo film di Spider-Man, legato al MCU, si girerà a luglio 2020 e uscirà nei cinema nel 2021 e con esso terminerà l'accordo tra Marvel Studios e Sony Pictures.

Nel frattempo, una immagine dal set di Venom 2 (film targato Sony) ha portato a pensare che Spider-Man sarà nel film, almeno per un cameo! Se così fosse, l'Uomo Ragno di Tom Holland potrebbe anche essere presente nell'altro importante cinecomic Sony, ovvero Morbius.

Tutto ciò porterebbe a un universo condiviso tra Sony e Marvel Studios, con evidenti benefici, narrativi ed economici, per entrambe le parti. 

Sul prolungamento dell'accordo si è espresso il presidente Sony Tom Rothman, che ha partecipato, insieme al presidente di The Walt Disney Studios Alan Horn, a un roundtable organizzato da The Hollywood Reporter.

Durante l'intervista, minuto 16 del video qui sotto, Horn ha ammesso che aver unito le forze per rinnovare l'accordo con Sony è stata una buona idea e che la cosa più importante del mondo è far felici i fan.

Il presentatore ha chiesto a Rothman, minuto 16:39 del video qui sotto, se lo studio che rappresenta continuerà la collaborazione dopo il prossimo film (Spider-Man 3) e lui ha risposto:

Lo spero. Concordo con il mio collega che questo accordo è stato una classica mossa vincente al cubo. Penso che sia stata una vittoria per Sony, penso che sia stata una vittoria per Disney e penso sia stata una vittoria per i fan e per i frequentatori dei cinema.

Poi ha aggiunto che l'uscita delle notizie sugli accordi per Spider-Man non ha necessariamente intralciato o accelerato il ritmo della loro negoziazione. Rothman ha detto che in qualche modo ci sarebbero comunque arrivati e che le notizie hanno solo anticipato alcuni aspetti.

Horn ha concordato in pieno con il collega.

Oltre ai già citati Horn e Rothman, sono intervenuti Scott Stuber (Netflix), Toby Emmerich (Warner Bros.), Donna Langley (Universal Pictures), Jim Gianopulos (Paramount) e Jennifer Salke (Amazon Studios).

Venom 2 sarà nei cinema americani dal 2 ottobre 2020, Morbius sarà nelle sale statunitensi dal 31 luglio 2020 e infine Spider-Man 3 (titolo non ufficiale) sarà nei cinema americani dal 16 luglio 2021.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.