FOX

Jason Momoa rocker scatenato per il nuovo video di Ozzy Osbourne

di - | aggiornato

Inarrestabile Jason Momoa. L'attore di origini hawaiane è il protagonista del video del nuovo singolo Scary Little Green Men di Ozzy Osbourne.

0 commenti

Condividi

Attore, volto pubblicitario, star dei social e adesso anche rocker scatenato! Chi può fermare Jason Momoa? L'attore di origini hawaiane è il protagonista del nuovo video di Ozzy Osbourne (di cui trovate il teaser in copertina) per il singolo Scary Little Green Men, contenuto nell'album Ordinary Man, in uscita il 21 febbraio 2020.

Avvolto in un mantello con cappuccio che all'inizio ne cela il volto, Jason cammina appoggiandosi a un bastone lungo un corridoio dalle pareti e dal pavimento in cemento. Ad attenderlo c'è un microfono e, quando lo raggiunge, l'attore rivela la sua identità con un colpo di teatro e inizia a cantare in maniera travolgente.

Il look è chiaramente ispirato a quello del leggendario leader dei Black Sabbath. Ma la lunga giacca di pelle nera e il trucco sugli occhi fanno inevitabilmente pensare a come sarebbe stato vedere l'attore nel ruolo di Eric Draven nel remake del Il Corvo, il progetto che la star di See e di Game of Thrones ha abbandonato anni fa.

Jason Momoa nel nuovo video di Ozzy OsbourneHDOzzy Osbourne on YouTube
Jason Momoa nel nuovo video di Ozzy Osbourne per il singolo Scary Little Green Men

Ma cosa ci fa Jason in un video di Ozzy Osbourne?

Come ricorda Metal Hammer, l'attore è un grande fan della musica metal e un po' di tempo fa ha rivelato al sito di ispirarsi alle sonorità delle sue band più rappresentative per creare i personaggi che porta sullo schermo:

Aquaman è molto metal. Probabilmente nessuno lo pensa, ma Aquaman è metal. In un certo senso, costruisco i miei personaggi a partire dalle canzoni metal. Conan era pesantemente [ispirato ai] Pantera. Invece, Aquaman è stato creato principalmente con [la musica dei] Tool e con l'album Kill 'Em All dei Metallica. Per essere precisi, con Ticks And Leeches dei Tool. C'è anche un bel po' di Black Sabbath.

Insomma, la collaborazione con Ozzy Osbourne era naturale, per non dire inevitabile. A maggior ragione, considerato che Ordinary Man arriva a 10 anni di distanza da Scream e che la maggior parte della critica lo ritiene a tutti gli effetti l'album di addio de "il padrino dell'heavy metal".

Ma chissà. Magari sarà anche il preludio di nuove esperienze artistiche per Jason. Del resto, l'attore non è proprio uno che si tira indietro...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.