FOX

The Falcon and The Winter Soldier: vedremo anche Isaiah Bradley nella serie?

di - | aggiornato

Nuovi dettagli sulla trama di The Falcon and The Winter Soldier farebbero pensare a un coinvolgimento del Capitan America afroamericano Isaiah Bradley!

Isaiah Bradley vestito come Capitan America Marvel Comics

0 commenti

Condividi

Da un universo televisivo all'altro: l'attore afroamericano Carl Lumbly, già protagonista della serie DC Supergirl, sarà protagonista nello show Marvel Studios The Falcon and The Winter Soldier.

Come molti di voi sapranno, Lumbly ha un ruolo ricorrente nei panni del padre di J’onn J’onzz aka the Martian Manhunter, nella serie live-action di Supergirl (la cugina di Superman). Inoltre, ha lavorato in diversi show televisivi come This Is Us (nel ruolo di Abe Clarke), Alias (nel ruolo di Marcus Dixon), NCIS: Los Angeles e Altered Carbon.

Al cinema, invece, lo si è visto in film come Men of Honor - L'onore degli uomini e più recentemente in Doctor Sleep.

Oltre ad aver lavorato nell'universo DC, anche come doppiatore di serie TV animate, Lumbly ha anche già lavorato nell'universo Marvel, prestando la voce allo zio S'Yan nella miniserie TV di Black Panther, realizzata nel 2010.

Adesso, secondo quanto riportato dal sito Deadline, l'attore è entrato a far parte del cast della serie Marvel in un ruolo non ancora svelato. Il rumor più insistente lo vede nei panni di Isaiah Bradley.

Chi è Isaiah Bradley

Bradley è un coetaneo di Steve Rogers e come lui, durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato una cavia per la sperimentazione del siero del super soldato.

La storia a fumetti di Isaiah narra che, dopo essere sopravvissuto all'esperimento, fu inviato a combattere in un campo tedesco, dove fu catturato. Quando venne preso dai nazisti, Bradley indossava un costume da Capitan America che lui stesso aveva rubato, prima di paracadutarsi dietro le linee nemiche. I tedeschi effettuarono diversi esperimenti su di lui, cercando di capire i segreti del siero del super soldato ma Bradley riuscì a scappare grazie all'aiuto di alcuni partigiani.

Tornato negli Stati Uniti venne accolto come un ladro e condannato all'ergastolo.

Negli anni successivi la sua figura venne riabilitata anche dallo stesso Steve Rogers, da Black Panther e dalla comunità afroamericana.

La prima apparizione nei fumetti di questo personaggio è avvenuta nel 2003 nel volume Truth: Red, White & Black, la cui cover originale si può vedere qui sotto:

L'ombra del volto di Bradley sulla bandiera americana con una grande stella bianca al centroMarvel Comics
Il volume inglese di Truth: Red, White & Black

Come potrebbe inserirsi Isaiah Bradley nella serie Marvel Studios?

In The Falcon and The Winter Soldier, secondo il sito SlashFilm, Sam Wilson dovrebbe inizialmente rifiutare di essere il nuovo Capitan America ma cambierà idea, dopo aver scoperto la storia segreta che ha coinvolto Bradley.

Quest'ultimo dovrebbe quindi rappresentare il primo Capitan America della storia.

Per provare a recuperare lo scudo di Steve Rogers e il ruolo di Capitan America, Wilson - aiutato dal Bucky Barnes - dovrebbe ritrovarsi contro U.S. Agent, ovvero il nuovo Capitan America scelto dal Governo degli Stati Uniti.

The Falcon and The Winter Soldier sarà composta da 6 episodi.

Nel cast ci saranno Anthony Mackie nei panni di Sam Wilson/Falcon, Sebastian Stan nel ruolo di Bucky Barnes/Winter Soldier, Emily VanCamp nelle vesti dell'Agente 13, Daniel Brühl nei panni del Barone Helmut Zemo, Wyatt Russell nel ruolo di John Walker/U.S. Agent e, appunto, Carl Lumbly (forse) nel ruolo di Isaiah Bradley.

Il servizio streaming Disney+ sarà attivo in Italia a partire dal 24 marzo 2020. Per restare aggiornati ci si può iscrivere sul sito ufficiale.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.