FoxCrime

Eric Bana sarà Mike Hailwood, uno dei più grandi piloti di tutti i tempi

di - | aggiornato

L'attore sarà protagonista, sceneggiatore e regista del biopic dedicato a "Mike the Bike", figura epica del motorismo, rivale storico di Giacomo Agostini e autore di un'impresa eccezionale al Tourist Trophy del 1978 con la Ducati.

Eric Bana in una scena della serie TV Dirty John Netflix

0 commenti

Condividi

Eric Bana debutta alla regia raccontando la storia di un eroe che non tutti conoscono: Mike "The Bike" Hailwood, uno dei più grandi piloti di tutti i tempi.

L'attore sarà protagonista, regista (con Robert Connolly) e sceneggiatore di un biopic dedicato alla leggenda delle piste. Il film, fa sapere The Hollywood Reporter, sarà prodotto da Pick Up Truck Pictures (la società della star australiana) e Arenamedia, che hanno acquisito i diritti dalla famiglia di Hailwood.

La storia racconterà in particolare una delle imprese più epiche del pilota: la vittoria al Tourist Trophy del 1978, quando "The Bike", ormai a fine carriera, accettò l'offerta della Ducati e trionfò all'Isola di Man sul favorito Phil Read e la sua Honda.

Nato a Oxford nel 1940, Hailwood ha avuto una carriera strepitosa. Figlio di Stan, un venditore di motociclette che ha sempre creduto nel suo talento e gli ha messo a disposizione sin da subito tutti i suoi mezzi, "The Bike" ha vinto 9 Mondiali sulla due ruote con MVAgusta, Mondial e Honda: quattro nella classe 500, tre nella 250 e due nella 350.

Celebre per la sua rivalità con Giacomo Agostini, ha ottenuto 14 vittorie complessive al Tourist Trophy e in Formula 1 ha corso per Surtees e McLaren. Sulle quattro ruote si ricorda soprattutto per un gesto eroico durante il Gran Premio di Sud Africa del 1973: dopo un brutto incidente, sganciò la cintura di Clay Regazzoni, svenuto e intrappolato nella sua auto, e lo salvò dalle fiamme. Per il coraggio dimostrato, gli venne attribuita la medaglia di Re Giorgio.

Hailwood è scomparso il 23 marzo 1981 a Birmingham per un assurdo scherzo del destino: fu travolto insieme ai due figli da un camion che stava facendo inversione di marcia. Michelle, di 9 anni, è morta sul colpo come Mike; David, di 6, è uscito ferito ma vivo. Il papà stava tornado a casa dopo aver accompagnato i suoi ragazzi a compare fish and chips.

Il giornalista Giorgio Terruzzi, in un bellissimo ritratto a lui dedicato scritto per Red Bull, ha definito Hailwood "una figura gigantesca del motorismo", la cui storia "contiene talento e passione; coraggio e vita cruda in abbondanza, qualcosa che le corse hanno perduto, che profuma di olio ricinato, mani sporche di grasso, azzardi assoluti".

Chiunque ebbe a che fare con lui conserva un ricordo smaltato, una ammirazione senza confini. Un uomo incapace di risparmiarsi ma anche un fuoriclasse, con quel suo ghigno che rivelava forza, una deliberata confidenza con il rischio.

Pauline Hailwood, la vedova di Mike, è sicura che Bana sia la persona giusta per raccontare sul grande schermo la sua parabola umana e sportiva.

Siamo davvero felici che Mike sarà interpretato da Eric Bana, un attore che è pilota in prima persona e che possiede un'immensa passione e conoscenza dell'automobilismo e della carriera di Mike.

L'ex Hulk è un appassionato di motori: nel 2009 ha realizzato Love the Beast, un documentario autobiografico nel quale ricostruisce, attraverso filmati privati, testimonianze e ricordi, il suo legame con "la Bestia", la XB Falcon Coupé del 1974 che è stata la sua prima macchina. Una "love story" durata fino al 2007, quando Bana ha distrutto l'auto durante il Targa Tasmania, uno dei rally più pericolosi d'Australia.

Chi meglio di lui per raccontare la storia del quarto pilota più titolato di sempre?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.