FOX

Finn Wolfhard di Stranger Things è stato vittima di stalking da parte di fan adulti

di - | aggiornato

Finn Wolfhard, interprete di Mike Wheeler in Stranger Things, ha recentemente svelato di essere stato più volte vittima di stalking. A inseguirlo, anche quando aveva solo circa 13 anni, pare siano sempre stati dei fan adulti.

Primo piano di Finn Wolfhard nei panni di Mike Wheeler di Stranger Things Netflix

0 commenti

Condividi

La vita da star non è così facile come può sembrare, soprattutto quando si è ancora piccole celebrity. Lo sa bene Finn Wolfhard, il famoso Mike Wheeler di Stranger Things, che ha recentemente parlato del lato oscuro della fama con cui si è presto dovuto scontrare. Alla rivista Mastermind – come riportato da Entertainment Weekly - l’attore, oggi 17enne, ha svelato:

Quando avevo 13 anni, alcuni adulti mi hanno seguito nel mio appartamento, mentre stavo girando It. Stranger Things era appena uscito e io ero da solo. Se camminavo più veloce, anche loro camminavano più velocemente e, quando mi sono avvicinato alla porta, mi stavo un po’ innervosendo. All'improvviso, mi hanno detto: ‘Ehi, amico, possiamo fare un selfie?’ E io: ‘No, non puoi avere un selfie! Che ne dici di non seguire i bambini?'

View this post on Instagram

Posted @withregram • @mastermind.magazine “I think it was about two weeks in, I’m sitting at the wheel of the Ecto and I finally let myself think, 'Holy ****, I’m in ******* Ghostbusters!' It was awesome – like filming a family movie in your backyard but with the most talented people instead of your Uncle Bob. And with just as much love.” ⁠ ⁠ In Mastermind 07, Finn Wolfhard describes the out-of-body experience of starring in the upcoming Ghostbusters: Afterlife film. Pre-order yours via the link in our bio @mastermind.magazine ⁠ Photographer: Craig McDean - @craigmcdeanstudio⁠ Fashion: Rae Boxer - @raeboxer⁠ Hair: Holli Smith - @hollismithhead⁠ Makeup: Nickol Walkemeyer - @nickolwalkemeyer⁠ Set Design: Sonia Capriceru - @iiisoniaiii⁠ Fashion Assistance: Arianne Atlan - @ariatlan⁠ Production: ProdN - @prodn_artandcommerce⁠ Clothing: Saint Laurent by Anthony Vaccarello - @ysl @anthonyvaccarello⁠ ⁠ #Mastermind07 #FinnWolfhard #YSL #YvesSaintLaurent #AnthonyVaccarello #Ghostbusters #CraigMcDean⁠

A post shared by Finn Wolfhard (@finnwolfhardofficial) on

Finn Wolfhard è divenuto famoso al pubblico mondiale grazie proprio a Stranger Things - dove interpreta uno dei bambini protagonisti, Mike Wheeler – e, in seguito, anche a It in cui ha vestito i panni di Richie Tozier. Questa non è stata, ad ogni modo, l’unica volta che Finn si è spaventato a causa di incontri ravvicinati con degli stalker:

Una persona ha anche seguito il mio taxi e, anche una volta sceso, la persona in questione ha continuato ad essere piuttosto implacabile.

Wolfhard non è il solo attore di Stranger Things, che ha dovuto scontrarsi con il comportamento inappropriato di alcuni fan adulti: lo sa, ad esempio, la sua co-protagonista Millie Bobby Brown - Undici/Jane Ives nella serie – che è stata, di recente, attaccata sui social media per il suo abbigliamento, secondo alcuni non consono alla sua età.

Ciò che è certo è che queste disavventure non rappresentano un ostacolo per Finn Wolfhard. Appassionato del suo lavoro, l’attore sta lavorando alla quarta stagione di Stranger Things, la cui uscita potrebbe avvenire a fine 2020.

Presto, Finn Wolfhard sarà anche il protagonista di Rules For Werewolves, thriller ispirato all’omonimo cortometraggio le cui riprese avranno inizio tra gli ultimi mesi del 2020 e i primi del 2021.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.