FOX

Fortnite: Epic posticipa i tornei a premi e viene accusata di aver 'copiato' dalla concorrenza

di -

Epic Games si è ispirata ad un personaggio di Apex Legends per una delle skin di Fortnite? Nel frattempo è stata presa un'importante decisione sui prossimi tornei a premi.

Immagine promozionale di Fortnite Epic Games

0 commenti

Condividi

Nelle ultime ore Fortnite è al centro di diverse discussioni, e non solo per l'aggiornamento 12.10 rilasciato poco fa. Epic Games ha deciso di posticipare tutti i tornei a premi a causa di alcuni problemi che attualmente inficiano le prestazioni, ma è anche stata accusata di aver sbirciato nel giardino della concorrenza per la realizzazione di una nuova skin.

La questione più importante riguarda ovviamente i tornei ufficiali (con compensi da capogiro) che ogni anno attirano migliaia di giocatori e l'attenzione dei media. Attraverso un breve comunicato pubblicato sui profili social, Epic Games fa sapere di essersi già messa all'opera per risolvere nel minor tempo possibile quelle complicazioni che stanno avendo un impatto negativo sia sui match dei giocatori che sui server del servizio.

Il pensiero va principalmente alla World Cup e ai relativi eventi di qualificazione. Restiamo dunque in attesa di ulteriori aggiornamenti per scoprire se, come lo scorso anno, la fase finale si terrà ugualmente a luglio. In ogni caso, la manutenzione, che sia prolungata o meno, è l'unica soluzione accettabile e infatti è stata ben accolta dai giocatori di Fortnite più popolari, tra cui Tyler 'Ninja' Blevins:

Epic Games e la skin copiata

Fortnite - giunto alla seconda stagione del secondo capitolo - continua a registrare numeri stratosferici ma il suo dominio è minacciato da una concorrenza quanto mai agguerrita. Il principale rivale del Battle Royale di Epic Games è senza dubbio Apex Legends, titolo free-to-play sviluppato Respawn Entertainment e pubblicato da Electronic Arts nel 2019.

Chi conosce entrambi gli sparatutto ammetterà che, nonostante alcune apprezzabili peculiarità, i punti in comune sono davvero tanti. Senza girarci troppo intorno, bisogna riconoscere che il successo di Fortnite ha spinto molti produttori a voler cavalcare l'onda del successo della modalità Battle Royale. È il caso di Apex Legends, ma anche di Call of Duty: Black Ops IIII.

Ebbene, ora sembra si siano invertiti i ruoli. O almeno così la pensa Moy Parra, animatore di Respawn. Quest'ultimo, tramite un Tweet, accusa Epic Games di essersi ispirata al personaggio Crypto disponibile in Apex per la creazione della skin Crypto fino a qualche ora acquistabile nel negozio di Fortnite.

Qui sotto il Crypto di Apex Legends:

Crypto, personaggio giocabile di Apex LegendsEA
Crypto, uno dei personaggi giocabili di Apex Legends

Nomi e colori scelti dal team design di Epic sembrano dare forza all'accusa di Parra, ma per il resto è difficile notare una certa somiglianza. Voi cosa ne pensate?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.