FOX

Nioh 2 su PS4 dal 13 marzo: la nostra intervista in esclusiva a Yosuke Hayashi, Director di Team Ninja

di - | aggiornato

Dopo il successo di Nioh 1 arriva l’atteso Nioh 2, prequel del primo episodio del cui sviluppo e ambientazione abbiamo parlato con il director del Team Ninja: Yosuke Hayashi

0 commenti

Condividi

Un’esplorazione maggiore del mondo e della cultura nipponica, non più un “semplice” scontro tra samurai. Promette bene Nioh 2, a tutti gli effetti prequel di Nioh 1, game di successo che vedeva come protagonista William. Quest'ultimo non sarà però presente come personaggio in questo nuovo episodio.

Il motivo? Non solo una caratterizzazione più personale del protagonista ma a tutti gli effetti il salto temporale di Nioh 2, in cui verrà esplorata l'era Sengoku, periodo storico che va dal 1467 al 1603, in cui il Giappone era diviso in tanti piccoli feudi costantemente in guerra fra loro.

Mentre abbiamo testato il gameplay del gioco (che trovate nel video in calce all’intervista) qui potrete trovare il trailer:

Qual è stata la sfida più grande nella realizzazione, e nel passaggio di consegne, fra Nioh 2 e Nioh 1?

I feedback dei nostri utenti ci hanno aiutato a capire cosa apprezzassero di più del primo videogame. E con quei suggerimenti abbiamo reso il secondo capitolo ancor più divertente. Questo passaggio è stato al contempo quello più complesso da realizzare. La difficoltà risiedeva proprio nel realizzare qualcosa di ancor più divertente e coinvolgente per il pubblico, confezionando qualcosa di ancor più innovativo e diverso dal primo capitolo della nostra storia. 

Che evoluzioni dobbiamo aspettarci in termini di gameplay?

Abbiamo aggiunto nuovi elementi, come nuove armi e nuovi nemici da affrontare, per rendere il gioco nuovo e originale. Quando sconfiggi nemici più potenti ci siamo assicurati che il gioco fosse high risk and high return. la maggiore difficoltà verrà indubbiamente ricompensata, soprattutto premendo una combinazione di tasti al momento giusto. È una novità che abbiamo voluto aggiungere. Anche i giocatori più esperti di Nioh 1 dovranno adattare il loro modo di giocare a queste nuove e interessanti modifiche.

Nioh 2 è un prequel della storia che conosciamo, e questa volta William non sarà il personaggio principale. Come mai avete deciso di compiere questa scelta?

Ci siamo resi conto che alcuni giocatori non erano a conoscenza del periodo storico che trattiamo in questo secondo capitolo. Per noi giapponesi fa parte della nostra cultura e tradizione, ma le persone fuori dal Giappone spesso non conoscono queste storie. Questa scelta è una diretta conseguenza: permettere a tutti di conoscere meglio questo periodo storico. Inoltre il personaggio principale può essere profondamente customizzato, in modo da renderlo ancor più simile a ciò più ci piace. 

A conclusione dell’intervista il Director di Team Ninja, Yosuke Hayashi, ha riflettuto con noi sull’apprezzamento della cultura dei samurai e dei ninja al di fuori dei confini giapponesi:

La cultura dei ninja e dei samurai fa parte delle nostre tradizioni, ma abbiamo notato un interesse notevole anche nel pubblico non nipponico. In particolare è tangibile un forte interesse per la cultura dei samurai. Questo ci ha portato a decidere di approfondirla maggiormente in questo nuovo capitolo, in modo da renderla chiara a tutti: giocatori giapponesi e non.

Nioh 2, il nuovo action del Team Ninja, sarà disponibile dal 13 marzo in esclusiva per PlayStation4 (PS4 e PS4 Pro).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.