FoxCrime

[Spoiler!]

Dracula, Claes Bang apre all'ipotesi di una seconda stagione

di - | aggiornato

L'attore danese rivela il desiderio di proseguire le avventure del Conte con Mark Gatiss e Steven Moffat: "Ne sarei felicissimo".

Claes Bang in una scena della mini-serie Netflix Dracula Netflix

0 commenti

Condividi

Dracula, la mini-serie Netflix in tre episodi creata da Mark Gatiss e Steven Moffat a partire dal romanzo di Bram Stoker, ha diviso la critica ma non il pubblico. Andata in onda in anteprima su BBC One l'1, 2 e 3 gennaio 2020, con un giorno d'anticipo sul lancio mondiale in streaming avvenuto il 4, la serie ha ottenuto uno strepitoso successo, con 7 milioni di telespettatori complessivi tra TV, mobile, tablet e computer.

Claes Bang, l'attore danese che ha interpretato il Conte, è soddisfatto dell'interesse suscitato dal suo Dracula, nato un po' per caso da uno scherzo di Gatiss e Moffat prendendo in giro Benedict Cumberbatch durante il periodo di Sherlock. Bang, intervistato dal sito Collider, rivela che gli piacerebbe molto girare una seconda stagione della serie.

Il finale del terzo episodio, La bussola oscura, lascia infatti aperte numerose piste.

Attenzione! Possibili spoiler!

Quando Zoe Van Helsing (Dolly Wells), la pro pronipote di Suor Agatha, espone Dracula alla luce del sole, si scopre che al vampiro non succede proprio nulla. Il Conte in realtà teme la morte e se ne vergogna: così si è ridotto a credere alle leggende sul suo conto perché non si sente all'altezza di vivere in società.

Nel momento in cui l'amata dottoressa muore di cancro, Dracula beve il suo sangue: i due a quel punto condividono un'epifania abbracciati e avvolti da un'esplosiva sorgente solare di luce. E forse di nuova vita?

L'ipotesi di una seconda stagione stuzzica Bang.

È assolutamente qualcosa di cui penso si stia discutendo, ma al momento non credo che ci siano novità. Non ho saputo niente. Ovviamente sarei felicissimo di girare un'altra stagione. Mi piacerebbe ritrovare tutte quelle persone, e fare altro ancora con loro. È stato un lavoro davvero appagante e piacevole, e davvero, davvero, davvero bello da realizzare.

Nei video dei dietro le quinte, l'attore in effetti si è mostrato sempre disponibile e sorridente, persino nelle scene più difficili e impegnative come quella della mutazione in lupo.

Bang sta promuovendo l'uscita americana di The Burnt Orange Heresy (nelle sale Usa dal 6 marzo), il thriller di Giuseppe Capotondi (il regista di La doppia ora ha adattato il romanzo Il quadro eretico di Charles Willeford) di cui è protagonista con Elizabeth Debicki, Donald Sutherland e Mick Jagger. Il personaggio di Dracula, però, gli è rimasto addosso.

In realtà ho cercato di scoprire se sta succedendo qualcosa, ma non credo che abbiano ancora iniziato le discussioni. Penso che quello che sta succedendo è che Netflix e BBC stanno valutando come procedere e tutto il resto. Quindi, purtroppo, non posso dire nulla perché, a questo punto, davvero non lo so. In effetti mi piacerebbe saperlo, e mi piacerebbe fare un'altra stagione, ma in tal senso non ci sono ancora novità.

E voi cosa ne dite: vi è piaciuta la prima stagione di Dracula? Vorreste vederne una seconda?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.