FOX

Ebbene sì, le Storie arrivano anche su Twitter (più o meno)

di -

Dopo Snapchat, Instagram, Facebook e WhatsApp le Storie sbarcano anche su Twitter. Si chiamano Fleets, ma agli iscritti non piacciono per nulla.

L'interfaccia dell'ultima versione di Twitter per iOS Twitter

0 commenti

Condividi

Un contenuto, che sia una foto o un video, che scompare nel giro di ventiquattro ore. È questo il concetto di Storia, ampiamente adottato prima su Snapchat e poi su praticamente tutte le piattaforme di proprietà di Facebook, Instagram in particolare. A distanza di anni rispetto alla concorrenza, anche Twitter entra a far parte di questo esclusivo club.

Il social network ha sviluppato una nuova funzione chiamata Fleets, attualmente in fase di test tra gli utenti in Brasile. Anche in questo caso il contenuto sparisce dopo 24 ore ed è allergico alle risposte pubbliche. Queste pseudo-storie, proprio come sugli altri social sopracitati, trovano spazio nella parte alta dell'interfaccia.

I Fleets, scrive Mo Al Adham - Product Manager di Twitter - nel comunicato stampa, spalancano le porte ad un nuovo modo di comunicare sulla piazza virtuale che storicamente fà dei pensieri pubblici in 280 caratteri il suo punto di forza.

Twitter esiste per conversare su ciò che vi sta più a cuore. Ma alcuni utenti ci hanno rivelato che spesso si sentono a disagio quando devono tweettare perché i post sono pubblici, permanenti. Per questo motivo vogliamo che sia possibile per voi conversare in nuovi modi, con meno pressione e più controllo, andando oltre i tweet e i direct message.

Sarà anche meno popolato rispetto ad altre piattaforme, ma gli utenti hanno sempre apprezzato le peculiarità di Twitter, la sua originalità. Proprio per questo motivo l'imminente arrivo delle Storie ha scatenato l'ira di oltre 300mila iscritti che utilizzando l'hastag #RIPTwitter stanno esprimendo tutto il loro disappunto.

Ma questa protesta riuscirà a far cambiare idea a chi sta ai piani alti?

Cosa ne pensate dell'arrivo Storie (anche) su Twitter?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.