Station 19, 3x03: il perché della morte di un amato personaggio

di - | aggiornato

L'inaspettata uscita di scena di uno dei protagonisti cambia per sempre la vita di Andy Herrera. Turbolenze si registrano però anche all'interno della Caserma 19 in vista della nomina del nuovo Capitano.

Jaina Lee Ortiz è Andy Herrera, foto dal set di Station 19 ABC

0 commenti

Condividi

Ancora con il fiato sospeso per il colpo di scena nei titoli di coda del secondo episodio, scopriamo finalmente il destino di un personaggio particolarmente amato della famiglia di Station 19.

L'ultimo appuntamento con la terza stagione dello spin-off di Grey's Anatomy, trasmesso il 9 marzo su FoxLife, risponde sequenza dopo sequenza a tutte le domande dei fan del drama sui vigili del fuoco di Seattle e spiana la strada ad ulteriori stravolgimenti.

Addio Ryan

Senza tenerci troppo sulle spine, il terzo episodio della terza stagione di Station 19 - intitolato non a caso 'Elogio funebre' - si apre con il funerale di Ryan Tanner. Il fedele amico d'infanzia nonché ex di Andy Herrera non è quindi sopravvissuto alla ferita da arma fuoco causata involontariamente dal piccolo Milo, il figlio della vicina di casa della protagonista.

Un durissimo colpo per la Herrera (Jaina Lee Ortiz), che perde una delle persone più importanti della sua vita. Una serie di flashback, infatti, descrive l'evolversi del rapporto tra i due nel corso degli anni e sottolinea la centralità del ruolo di Ryan sia come amico che come partner. Un porto sicuro, nonostante alcune incomprensioni, ormai lontano e irraggiungibile per colpa di uno sciagurato evento.

View this post on Instagram

💔💔💔💔 #Station19

A post shared by Station 19 (@station19) on

Una grave perdita anche per Pruitt Herrera (Miguel Sandoval), che ha sempre considerato Ryan come una sorta di figlio. Facendo un salto a due settimane prima del tragico incidente, scopriamo è stato proprio l'ex Capitano della Caserma 19 - malato di cancro e a cui restano pochi mesi di vita - a convincere Ryan a lasciare San Diego e tornare a Seattle per stare vicino a sua figlia quando lui non ci sarà più.

Pruitt: Ryan sto per morire. In tre mesi o un anno, presto morirò e Andy avrà solamente te.

Ryan: Pensero io a lei, signore.

Pruitt: Lo so, so che lo farai. Ma non dirle niente, o mi tormenterà perché non faccio la chemio. Il cancro è diffuso ormai, morirò entro sei mesi comunque sia, e non sono mai stato male come quando facevo la chemio. [...] Devi tornare a Seattle. Torna a Seattle, torna da Andy, stai lì con lei quando morirò. 

Ryan: Io la amo, Pruitt. Sto con una ragazza e Andy ha tutto quello che vuole.

Pruitt: Vuoi un consiglio da un vecchio pompiere? Dillo sempre alla ragazza, dille cosa provi. Non arrivare alla mia età con il desiderio di averglielo detto. Dì alla ragazza che la ami.

E Ryan, sappiamo, ha seguito il consiglio.

Il commento degli addetti ai lavori

Ma qual è stata la reazione di Alberto Frezza alla scoperta della notizia della morte del suo personaggio? Intervistato da Entertainment Tonight, l'attore nato a Milano ha commentato le scelte della nuova showrunner Krista Vernoff e le voci di un possibile ritorno sul set:

Per quanto riguarda lo show, condivido le scelte prese per la storyline. So che Krista [Vernoff] ha in mente qualcosa di diverso rispetto a quanto visto nelle prime due stagioni, quindi ha bisogno di creare conflitti e situazioni difficili per Andy. Quando è stata posta l'idea dell'uscita di Ryan, sono rimasto colpito dal messaggio, dallo scopo di quell'evento e dalla storyline.

Un ritorno tramite i flashback? Ce ne sono stati in Station 19 e ce ne sono tanti in Grey's Anatomy. Quindi incrocio le dita e spero realizzino episodi con flashback in cui ci sia anche io. Sono sicuro che succederà.

La parte più dura? Non poter più condividere questa esperienza con il resto del cast:

Dopo aver lavorato per così tanto tempo con le stesse persone stringi un bel rapporto con tutti, e non è una cosa comune nello show business. Passi sei mesi con queste persone e poi non le vedrai più. [...] Vedrò ancora i miei colleghi? È difficile dirlo, ma considerati gli impegni che tutti abbiamo probabilmente non avrò più l'occasione di passare così tanto tempo con loro. È una cosa abbastanza triste.

View this post on Instagram

Always in our hearts ❤️ #Station19

A post shared by Station 19 (@station19) on

Riprende indirettamente le parole di Frezza l'appena citata showrunner Krista Vernoff, che raggiunta da Entertainment Weekly annuncia l'intenzione di rendere difficile la vita ad Andy Herrera. Che la morte di Ryan sia solo l'inzio?

Dopo aver guardato le prime due stagioni dello show ho avuto il forte impulso di gettare Andy nell'oscurità per scoprire come sia in grado di uscirne. Ho visto il suo lato più luminoso, ma ora mi interessa esplorare quello più oscuro e contorto. La morte di Ryan ha accelerato questo processo.

Sì, è stato un evento intensamente traumatico. La vita è piena di traumi e perdite, e guardare questi personaggi che amiamo risorgere dalle ceneri e capire in che modo questo dolore li ha cambiati è, secondo me, qualcosa di davvero potente.

Cosa ne pensate dei piani della Vernoff per il personaggio interpretato da Jaina Lee Ortiz? Ritenete sia giusto spingerlo fino al limite?

Il futuro della Caserma 19

Nel frattempo la situazione si fa abbastanza movimentata anche per il resto della squadra della Caserma 19. Ben (Jason Winston George), giocandosi le giuste carte, sembra sul punto di convincere il Capo dei Vigili del Fuoco di Seattle (Pat Healy) a mettere in piedi un'unità di emergenza medica in grado di intervenire già sul luogo dell'incidente. 'Un'ambulanza guarnita di medici a bordo e materiale di pronto soccorso', la definisce il Capitano Sullivan (Boris Kodjoe).

Lo stesso Sullivan, avvertendo ben più che fastidi alla gamba dopo l'incidente in ambulanza, si reca al Grey Sloan Memorial Hospital per confrontarsi con il neurochirurgo Tom Koracick, che tuttavia gli propone un'operazione molto costosa e dai risultati incerti. La sua posizione si fa ancora più scomoda quando, su suggerimento di Pruitt Herrera, decide di raccomandare Maya Bishop (Danielle Savre) come prossimo Capitano della Caserma 19. Una scelta che manderà Andy su tutte le furie, considerata anche l'ingerenza del padre nella sua carriera.

Per Vic (Barrett Doss) è invece arrivato il momento di conoscere il resto della famiglia Avery, mentre Jack (Grey Damon) non sembra sia in grado di resistere alla moglie di Rigo (Rigo Sanchez).

Per il quarto episodio della terza stagione di Station 19 l'appuntamento è al 16 marzo 2020 ore 21.00, sempre su FoxLife!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.