Corey Feldman reitera le accuse di abusi sessuali a Charlie Sheen

di - | aggiornato

A distanza di anni dalle prime accuse di violenza sessuale mosse a Charlie Sheen, Corey Feldman si è scagliato contro l'attore attribuendogli lo stupro del compianto Corey Haim.

Una scena di Lucas 20th Century Studios

0 commenti

Condividi

Corey Feldman è diventato famoso quando era solo un ragazzino grazie al successo planetario di film come I Goonies (1985) e Stand by Me (1986). Dopo un periodo lontano dai riflettori, l'attore (oggi 48enne) è tornato alla ribalta nel 2001, quando ha parlato in esclusiva di pedofilia a Hollywood nel corso di una controversa intervista concessa all'emittente ABC e, successivamente, nel suo libro di memorie Coreyography (2013).

In un nuovo documentario, In (My) Truth: The Rape of Two Coreys, l'attore ha fatto i nomi di chi avrebbe abusato sessualmente di lui e del suo amico e collega Corey Haim, quando entrambi erano due giovanissime star del cinema. Tra i predatori di bambini in cui si sarebbe imbattuto durante la sua carriera da baby star, Feldman ha indicato Charlie Sheen, a sua detta responsabile di aver violentato Haim, morto all'età di 38 anni per polmonite nel 2010.

Sheen è stato accusato di aver stuprato il ragazzo, all'epoca di soli 13 anni, sul set del film di Steven Spielberg Lucas (1986). Nel documentario, Feldman scende nei particolari più crudi, riportando il racconto dell'amico e collega ormai scomparso:

Charlie mi ha costretto a piegarmi tra due rimorchi. Mi ha messo dell'olio di Crisco nel sedere e mi ha violentato in pieno giorno. Poteva passare chiunque e chiunque poteva vedere quello che mi stava facendo.

Charlie Sheen - che quando è stato girato il film Lucas aveva 19 anni - ha sempre respinto le accuse di violenza ai danni di Haim, trapelate per la prima volta nel 2017. A quel tempo, Sheen fece causa ai giornali che portarono alla luce lo scandalo, ma la questione venne archiviata "amichevolmente" fuori dal Tribunale.

Come riporta E!News, Sheen ha dichiarato:

Queste accuse malate, contorte e bizzarre parlano di cose mai successe. Spero che la gente prenda in considerazione ciò che la madre di Corey Haim ha da dire.

Nel 2017, Judi Haim difese Charlie Sheen dalle accuse, dichiarando pubblicamente:

Mio figlio non ha mai menzionato Charlie. Non abbiamo mai parlato di Charlie. Era tutto inventato... Se mio figlio fosse stato qui per ascoltare tutto ciò, vomiterebbe.

Corey Haim, prima di morire, aveva confessato di aver subito abusi sessuali, ma senza mai fare il nome di Charlie Sheen.

Corey Haim e Corey FeldmanHDWarner Bros.
I due Corey in Ragazzi Perduti (1987)

L'attore di Due Uomini e mezzo non è l'unico a essere menzionato nel documentario di Corey Feldman: vengono nominati e accusati anche Jon Grissom (un attore che ha recitato con i due Corey in ben due film), Alphy Hoffman (il proprietario di una discoteca), l'ex talent manager Marty Weiss e l'ex attore Dominick Brascia (scomparso nel 2018).

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.