FOX

È ufficiale: The VelociPastor avrà un sequel

di - | aggiornato

Le avventure del prete che diventa un velociraptor continuano: lo rivelano regista e produttori del B-movie!

Greg Cohan in una scena del film The VelociPastor Laika Come Home / Wild Eye Releasing

0 commenti

Condividi

La notizia che i fan di uno dei B-movie più assurdi e acclamati di sempre attendevano da tempo è arrivata: The VelociPastor, l'incredibile scult di Brendan Steere, avrà un sequel.

Il film sulle avventure di padre Doug, il prete che diventa un velociraptor dopo essere stato colpito da una maledizione cinese, è stato salutato da molti appassionati in giro per il mondo come uno dei film trash più "cool" degli ultimi anni.

Costato 35mila dollari, The VelociPastor ha avuto una genesi davvero singolare: il regista Brendan Steere ha raccontato a Forbes che l'idea gli è venuta nel 2010, quando era ancora uno studente della School of Visual Arts di Manhattan e stava inviando un messaggio ad un amico.

Il T9 del telefono gli ha corretto "Velociraptor" in "Veloci Pastor" e lì è cominciato tutto. Steere ha elaborato questo concept inserendo The VelociPastor tra i finti trailer da grindhouse di un suo cortometraggio.

Quando il corto, che potete vedere qui sopra, ha superato le 50mila visualizzazioni su YouTube (i suoi precedenti video arrivavano a malapena a 45), Brendan ha deciso di trasformare il suo lavoro in un film "fatto per divertimento".

Dopo due fallimentari campagne di crowdfunding su Kickstarter e Seed&Spark nel 2011 e nel 2016, The VelociPastor è diventato realtà grazie ad un investitore privato, amico della mamma di Steere.

L'horror comedy, presentato nel 2018 e uscito nel 2019 negli Stati Uniti in home video e on demand, è diventato un piccolo fenomeno di culto online e nei festival specializzati, come l'olandese BUT Film Festival, il francese L'Absurde Séance e il Texas Frightmare Weekend.

Il Blu-ray di The VelociPastorLaika Come Home / Wild Eye Releasing
L'edizione home video di The VelociPastor

Su RottenTomatoes l'audience score segna un lusinghiero 75%: d'altronde come resistere a scene del genere.

Steere, che ha anche diretto una web serie ispirata al film, ha annunciato l'attesissimo sequel con un video postato su Twitter: la fotocopiatrice che stampa la prima copia della sceneggiatura. La trama, però, è ancora sotto chiave.

Gli utenti, ovviamente, si sono subito scatenati nei commenti: "Spero che il sequel parli di un raptor che decide di unirsi al clero per capire perché è l'ultimo della sua specie…", "VelociPastor: The Squeakquel", "Come si fa per un provino?".

L'occasione, per chi vive a Los Angeles, è ghiotta: Mad Little Raven Productions e Omero Creative hanno organizzato per domenica 19 aprile 2020 una proiezione del film in una chiesa, la MCCUCC in the Valley di North Hollywood, con tanto di incontro con Brendan Steere e altre guest star al termine dello screening.

Gli incassi della serata saranno devoluti in beneficenza all'American Immigration Council, l'organizzazione no profit che fornisce servizi a immigrati e rifugiati e si oppone alle politiche del presidente Trump.

L'equazione resta semplice: Priest + Dinosaur = Victory.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.