FOX  

The Walking Dead 10: E se non fosse stato Daryl a far evadere Negan?

di - | aggiornato

Con un colpo di scena, The Walking Dead sembra indicare che a far evadere Negan nella stagione 10 non sia stato Daryl Dixon, ma un altro insospettabile personaggio. Ecco cosa sappiamo a riguardo.

The Walking Dead: Negan e Daryl AMC

0 commenti

Condividi

Non era solo l'ipotesi più probabile: rappresentava anche una svolta molto importante.

La capacità di Daryl Dixon (Norman Reedus) di perdonare il suo nemico numero uno, Negan (Jeffrey Dean Morgan), l'uomo che aveva cercato più volte di uccidere il suo migliore amico, Rick Grimes (Andrew Lincoln), e che aveva massacrato Glenn (Steven Yeun) davanti ai suoi occhi perché Daryl aveva urlato durante il massacro di Abraham (Michael Cudlitz).

I trascorsi di Daryl e Negan erano già molto pesanti, senza aggiungere il ruolo di Dwight (Austin Amelio), seguace di Negan con cui sappiamo che Daryl aveva ingaggiato una guerra personale. E dopo tutto questo, di fronte alle azioni di Negan per salvare la vita di Lydia (Cassady McClincy) - che ebbero come conseguenza l'omicidio involontario di Margo (Jerri Tubbs) - Daryl Dixon avrebbe dimostrato di averlo in qualche modo perdonato, facendolo evadere di prigione? No.

The Walking Dead cambia le carte in tavola, e lo fa a ragione.

Benché il personaggio di Daryl sia sempre stato uno dei più soggetti a un'evoluzione, alla maturazione e al cambiamento, perdonare Negan al punto di farlo evadere per evitare la possibile scelta del consiglio d Alexandria di giustiziarlo per la morte di Margo era comunque troppo.

Troppo, perfino per Daryl.

Ecco, quindi, che a intervenire è un personaggio che a Daryl è sempre stato molto legato, e non a caso: Carol (Melissa McBride).

L'indizio è brevissimo, sfuggito a tanti, ma non a tutti: i fan discutono in rete di questa eventualità dal momento in cui l'episodio 10x11 è andato in onda.

L'episodio in cui i protagonisti avevano dovuto prepararsi per la battaglia contro Alpha (Samantha Morton) e la sua orda, accompagnata da Negan - come Daryl aveva notato subito, ricordando lo stile dei Sussurratori di bloccare ogni via d'uscita.

The Walking Dead 10x11: Carol AMC
The Walking Dead 10x11: Carol ammira i ritratti di chi non c'è più

Chi si salutava - commovente l'addio-non addio di Daryl a Judith (Caley Fleming) - chi visitava le tombe degli amici perduti, magari chiedendosi se li avrebbe rivisti, chi si aggirava... Lanciando indizi. Nell'ex ufficio di Maggie (Lauren Cohan), il cui ritorno è atteso per questa stagione - Carol si sofferma ad ammirare il ritratto di Glenn, al centro dei ritratti degli amici persi per strada.

Perché, anziché passare più tempo - quando ogni istante è prezioso - con gli affetti più cari, Carol decide di visitare la sala per guardare i ritratti, soffermandosi su Glenn?

La teoria sull'evasione di Negan si lega proprio a questo breve, apparentemente insignificante momento: Carol potrebbe essersi soffermata a rendere omaggio a Glenn con la consapevolezza di essere stata lei a far evadere Negan... Contribuendo a creare la trappola in cui Hilltop sarebbe finita poco dopo.

Perché Negan ha aiutato Alpha e i Sussurratori, con la sua strategia fondamentale. Ed è per colpa sua che, a battaglia iniziata, Daryl e gli altri si trovano a un passo dalla morte.

Sappiamo che Carol cerca disperatamente vendetta contro Alpha per la morte di Henry (Matt Lintz), ma anche che il mondo non è più bianco e nero come all'inizio di questa storia. Per arrivare al tuo obiettivo, potresti dover lasciare perdere altre vendette, potresti dover perseguire l'ingiustizia, dovresti far evadere i nemici.

I nemici che hanno ucciso qualcuno che amavi, ma che amavi di meno di tuo figlio.

I nemici che hanno ferito per sempre il tuo migliore amico e che, ora, per colpa tua, potrebbero uccidere tutti. Te inclusa.

Carol ha già messo nei guai Daryl, Aaron (Ross Marquand), Jerry (Cooper Andrews) e tutti gli altri alla grotta: perché non potrebbe essere tanto ossessionata da Alpha da arrivare a liberare Negan?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.