FOX

Bill Gates lascia il CdA di Microsoft: è la fine di un'epoca

di -

Lo storico volto nonché co-fondatore di Microsoft esce dal Consiglio di Amministrazione dell'azienda. Il più grande errore di Bill Gates? Non aver puntato sul rivale di iOS.

Primo piano di Bill Gates Bill Gates / Twitter

0 commenti

Condividi

Il 2020 del settore tecnologico - o quantomeno, la sua prima metà - sarà purtroppo ricordato per gli effetti del Coronavirus non solo sul mercato, ma anche sugli appuntamenti fissi che stampa e appassionati attendono ogni anno. In un evidente clima di stravolgimenti giunge poi una notizia che chiude il più importante capitolo della storia di Microsoft. Bill Gates ha lasciato il Consiglio di Amministrazione dell'azienda da lui co-fondata il 4 aprile 1975.

L'imprenditore statunitense ha ricoperto il ruolo di CEO di Microsoft fino al 2000, anno in cui ha deciso di voler dedicare più tempo alla Fondazione Bill & Melinda Gates e alla filantropia. Un cambio di rotta significativo, che lo ha condotto oggi a rinunciare definitivamente alla sua sedia nel CdA del gigante dell'informatica. In ogni caso, Gates continuerà a restare in contatto con l'attuale CEO Satya Nadella, che ha così commentato la notizia:

È stato un grandissimo onore e un privilegio aver lavorato con Bill nel corso degli anni. Ha fondato la nostra azienda credendo nella forza democratizzante del software per risolvere le sfide più urgenti della società. Il Consiglio ha beneficiato della leadership e della visione di Bill, e Microsoft continuerà a beneficiare della costante passione e della sua consulenza tecnica. Sono grato della sua amicizia e non vedo l'ora di continuare a lavorare al suo fianco per realizzare la nostra missione e permettere a tutte le persone e a tutte le aziende del pianeta di ottenere il massimo.

Il più grande errore di Bill Gates

Avrà anche lasciato il CdA, ma Bill Gates è e sarà sempre il volto di Microsoft. Sua la firma sui grandi successi dell'azienda, ma è sempre andato tutto per il verso giusto?

Nonostante le indubbie capacità imprenditoriali abbinate ad una visione non facilmente riscontrabile in altri del suo settore, Bill Gates ha ammesso lo scorso anno di aver compiuto un grave errore nella sua carriera, quello di non aver puntato tempestivamente su un sistema operativo per dispositivi mobili non Apple lasciando di conseguenza ampio spazio di manovra a Google (via TechCrunch).

Il più grande errore di sempre è stato la cattiva gestione che ha fatto sì che Microsoft non sia quello che è Android, ovvero la piattaforma standard di uno smartphone non Apple. Sarebbe stata una cosa naturale per Microsoft. [...] C'è spazio per un solo sistema operativo non-Apple, e quanto vale? 400 miliardi di dollari che sarebbero passati da Google a Microsoft.

Come probabilmente ricorderete, Microsoft ha provato comunque a ritagliarsi il suo spazio nel mercato dei SO per smartphone con Windows Phone, ma i risultati sono stati più che deludenti.

Immagine stampa del Nokia Lumia 830Nokia

Oggi iOS e Android continuano a dominare incontrastati pronti a stroncare sul nascere ogni nuova proposta, per questo motivo - per quanto riguarda il mobile - l'azienda di Redmond ha deciso di puntare tutto sulle applicazioni (avete dato uno sguardo alla nuova suite di Office?) e sul launcher per la piattaforma di Google.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.