FOX  

The Walking Dead 10x12: la recensione di un episodio capolavoro

di -

The Walking Dead sta per cambiare, di nuovo. Dopo l'episodio 10x12, un capolavoro di morte, orrore, commozione, sorprese e rivelazioni, niente sarà più come prima. Ecco la recensione di Cammina con noi.

0 commenti

Condividi

Tre morti, un grosso colpo di scena, tanta tensione, commozione ed emozioni. The Walking Dead ci ha regalato un episodio memorabile, il numero 10x12, intitolato Cammina con noi (Walk With Us).

La resa dei conti è arrivata e ciò che ci aspettavamo dai personaggi si è rivelato reale. Negan (Jeffrey Dean Morgan), protagonista assoluto, ha ancora una volta determinato il corso degli eventi.

Ora, tutto sarà diverso. The Walking Dead in questa decima stagione, la prima senza Rick Grimes, ha dimostrato di essere all'altezza delle aspettative.

Ecco come.

The Walking Dead: EarlHDAMC
The Walking Dead: Earl nel suo ultimo episodio, il numero 10x12

Fuoco e fiamme

Hilltop brucia. Mentre la guerra li circonda, i nostri eroi lottano fino all'ultimo per sopravvivere.

Greg Nicotero dirige un grandioso episodio in cui ciascuno dei protagonisti mette a nudo la propria natura, senza possibilità d'equivoco.

Negan prova a farsi seguire dagli zombie… Senza resistere alla tentazione di ammazzarli con la sua nuova Lucille: non è fatto per vivere fra i Sussurratori, l’abbiamo sempre detto. E quando si trova di fronte Aaron (RossMarquand), al quale aveva già salvato la vita, prova a spiegare cosa sta succedendo. Noi lo sappiamo già: Negan si è infiltrato fra i Sussurratori con uno scopo preciso. Colpirlidall'interno.

Come sempre nella storia di The Walking Dead, dopo ogni grande battaglia i sopravvissuti finiscono per rimanere separati. Soli, in coppia, in piccoli gruppi, alla mercè del nemico e dei vaganti. Eugene (Josh McDermitt) sembra impazzito, ma grazie a Carol (Melissa McBride) trova la propria strada.

Morte e paura

Daryl (Norman Reedus) guida il gruppo più numeroso di sopravvissuti alla ricerca dei bambini, che verranno trovati dopo il tragico, disperato momento in cui Judith (Caley Fleming) si trova a dover eliminare Earl (John Finn), trasformatosi in zombie. L'uomo aveva cercato di uccidersi per evitare di tornare, ma non aveva un'arma e il tentativo era fallito.

Il dramma di Judith, che ci spezza il cuore piangendo in silenzio fra le braccia dello zio Daryl, è solo uno dei momenti ad alto tasso emotivo dell'episodio. C'è la morte di Mary (Thora Birch), sorpresa da Beta (Ryan Hurst) che aspetta pazientemente la sua trasformazione per condurla da Alpha (Samantha Morton)... Ma non ci riuscirà: Alden (Callan McAuliffe) le darà la pace, rendendo onore al cambiamento che l'aveva accompagnata dopo il tradimento nei confronti di Alpha.

Gamma non esisteva più, ora è morta anche Mary... Ma riposerà in pace. Non camminerà con Alpha. Non camminerà con i morti.

Mentre Yumiko (Eleanor Matsuura) ritrova Magna (Nadia Hiker), sopravvissuta ma rimasta separata da Connie (Lauren Ridloff), Negan ritrova Lydia (Cassady McClincy).

Ma le cose non vanno come previsto.

The Walking Dead: Mary, ex GammaHDAMC
The Walking Dead: Mary, ex Gamma, fra i protagonisti dell'episodio 10x12

Un bacio d'addio

Sapevamo fin dall'inizio che Negan sarebbe stato determinante in questa stagione, in particolar modo in questa seconda parte. Sapevamo, anche chi non ci credeva davvero in fondo al proprio cuore lo sapeva, che Negan sarebbe rimasto dalla parte giusta: dalla parte di Judith. Dalla parte di Lydia. Dalla parte dei bambini.

E lui, solo lui, in versione inedita - commosso e pronto ad aprirsi sul proprio passato pre-apocalisse - ha determinato il futuro dei nostri.

Negan offre ad Alpha il suo regalo: una camminata verso il luogo in cui ha imprigionato Lydia, per offrirgliela in dono. Parla della moglie che il cancro gli aveva portato via prima che il mondo come lo conosceva finisse. Parla del dolore che l'ha trasformato in un mostro incapace di provare sentimenti... Almeno per un certo periodo di tempo.

Perché noi lo sappiamo bene quando è cambiato: quando, durante la lunga prigionia, ha fatto amicizia con una ragazzina, Judith Grimes, che ha rimesso in prospettiva le priorità, proprio come la morte della moglie aveva fatto prima.

Negan amava la moglie e la trovava bellissima, anche quando aveva perso i capelli per via della chemioterapia. La sua tenerezza verso Alpha trova una facile spiegazione.

The Walking Dead: Alpha e NeganAMC
The Walking Dead 10x12: Alpha e Negan

Negan si commuove... Ma fa ciò che deve. Taglia la gola ad Alpha, ingannandola, come Rick l'aveva tagliata a lui. Ma Negan va in profondità. E accompagna la leader dei Sussurratori verso la morte con un bacio d'addio.

Poi torna l'uomo determinato che abbiamo conosciuto: prende la testa di Alpha, ancora animata come zombie, e la offre a qualcuno.

A Carol. Avevano sempre avuto un accordo, ed ecco che la teoria sulla fuga di Negan per mano di Carol diventa una certezza.

Quando hai un obiettivo comune, ti allei anche con il tuo ex nemico. Elabori un piano. Lento, doloroso, rischioso. E alla fine, ottieni ciò che vuoi.

Ora, Alpha non c'è più. Hilltop è distrutta. Il mondo cambierà, di nuovo.

Io non vedo l'ora di vedere come, lunedì prossimo su FOX. E voi?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.