Warner sospende le riprese dei suoi film, inclusi The Batman e Animali Fantastici 3

di - | aggiornato

Il coronavirus sta colpendo duramente anche il mondo del cinema. Per ragioni di sicurezza, Warner Bros. ha sospeso le riprese dei suoi film, inclusi The Batman e Animali Fantastici 3.

Eddie Redmayne è Newt Scamander Warner Bros.

0 commenti

Condividi

L'emergenza coronavirus sta cambiando profondamente la quotidianità e il mondo del cinema non è immune. Mentre continuano i rinvii delle uscite in sala, anche le produzioni in corso o programmate a breve vengono fermate. Come riporta Deadline, pure Warner Bros. ha sospeso le riprese dei suoi film. Inclusi The Batman e Animali Fantastici 3.

L'annuncio dello stop ai lavori della nuova pellicola sull'Uomo Pipistrello diretta da Matt Reeves e interpretata da Robert Pattinson è arrivato nelle scorse ore. Il cast e la crew si stavano spostando da Londra a Liverpool, ma lo studio ha deciso per un fermo temporaneo. La buona notizia è che nessuno tra gli attori e i membri della troupe è positivo al Covid-19:

La produzione di The Batman di Warner Bros. si fermerà per due settimane a partire da oggi [14 marzo, n.d.r.]. Lo studio continuerà a monitorare con attenzione la situazione.

Per analoghe ragioni di sicurezza, Warner Bros. ha scelto di non iniziare la produzione di Animali Fantastici 3. Le riprese del terzo capitolo della saga spin-off di Harry Potter erano fissate a partire dal 15 marzo a Londra.

Dopo New York e Parigi, il film diretto da David Yates sarà ambientato a Rio de Janeiro e vedrà il ritorno di Eddie Redmayne, Jude Law, Johnny Depp, Ezra Miller, Alison Sudol, Dan Fogler, Katherine Waterston e Jessica Williams. Al momento, non è noto quando riprenderanno i lavori e non è possibile stabilire quali conseguenze avrà lo stop sulla data di uscita della pellicola, prevista il 12 novembre 2021 (negli USA).

Tra i film di Warner Bros. fermati dall'emergenza coronavirus c'è anche King Richard. Le riprese della pellicola sul padre di Venus e Serena Williams diretta da Reinaldo Marcus Green e interpretata da Will Smith, Saniyya Sidney, Demi Singleton, John Bernthal, Liev Schreiber e Dylan McDermott erano in corso a Los Angeles.

La data di uscita negli USA è il prossimo 25 novembre, ma pure in questo caso è impossibile prevedere se sarà rispettata o slitterà, dal momento che lo studio non ha specificato per quanto tempo la produzione resterà in stand by.

Infine, nel novero dei film bloccati c'è la pellicola senza titolo su Elvis Presley di Baz Luhrmann con Tom Hanks. L'attore e la moglie sono risultati positivi al Covid-19 al loro arrivo in Australia per attendere alla pre-produzione e i lavori sono stati inevitabilmente subito fermati. Come per tutti gli altri titoli, anche per questo non è possibile stabilire come verrà gestito il rilascio, che al momento è fissato per l'1 ottobre 2021 (negli USA). 

In che modo Hollywood reagirà a una crisi che sta mettendo in grave difficoltà le industrie di ogni genere e ordine a livello globale? Per saperlo, non si può fare altro che aspettare. Oggi più che mai.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.