FOX

WhatsApp: in prova l'autodistruzione dei messaggi

di - | aggiornato

WhatsApp cerca di recuperare terreno sulla concorrenza in termini di funzionalità. In futuro potrebbe arrivare la funzione per inviare messaggi che finiscono nell'oblio dopo ore, giorni o anni.

Il logo di WhatsApp WhatsApp

0 commenti

Condividi

Questo sembra essere un periodo particolarmente favorevole per WhatsApp. Dopo il tema scuro per i client iOS e Android, la più utilizzata piattaforma di messaggistica istantanea al mondo potrebbe presto accogliere una nuova funzione: l'autodistruzione dei messaggi.

Il nuovo strumento è attualmente in fase di test tra gli sviluppatori, come rivelato dal solito WABetaInfo. Stando agli screen che trovate qui sotto, per attivare la nuova funzione basta recarsi nella pagina profilo di un utente, selezionare l'opzione 'Elimina Messaggi' e impostare il timer di autodistruzione (da 1 ora a 1 anno). Nella conversazione, tutti i messaggi prossimi alla scomparsa vengono 'marchiati' con l'icona di un orologio.

Screen della funzione per l'autodistruzione dei messaggi su WhatsAppWABetaInfo

La feature è stata scoperta nella build 2.20.83 dell'app per Android e ciò significa che la divisione di Facebook che si occupa del supporto della piattaforma sta lavorando per ottimizzare la funzione in vista del rilascio al pubblico. Con il prossimo aggiornamento di WhatsApp potremmo dunque già usufruire di tale opzione? Probabilmente no, ma l'inizio della fase di test è già un buon segno.

WhatsApp sarà anche il servizio di chat con più utenti attivi, ma anche in questo caso si trova a dover aumentare i giri per cercare di mettersi in pari con la concorrenza. La funzione sopra descritta, infatti, è già da tempo disponibile su Telegram e addirittura Messenger (anche quest'ultima di proprietà di Facebook). Il perché di questi ritardi resta ancora un mistero.

Quanto credete possano essere utili i messaggi che si autodistruggono? Siete soliti utilizzarli su altri servizi di messaggistica?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.