I libri che danno la felicità: letture per stare bene

di - | aggiornato

Il 20 marzo si festeggia la Giornata mondiale della felicità: una selezione di titoli per sentirsi bene, riflettere e superare questo periodo.

Copertine dei libri Bompiani | Einaudi | Adelphi

0 commenti

Condividi

Quando ho iniziato a pensare questo articolo, la quotidianità scorreva ancora mediamente serene sui binari della routine. Poi, come tutto il mondo sa, qualcosa è cambiato.

Per molti il desiderio: “Vorrei rimanere a casa a non fare niente” è diventato realtà, e improvvisamente le mura della propria abitazioni sembrano farsi un po’ più piccole.

Quindi non è solo in occasione della giornata mondiale della felicità che si festeggia il 20 marzo che condivido questo breve elenco di titoli “per stare bene”, ma anche in occasione di questo momento. Perché stare a casa è la cosa migliore che si può fare perché tutto finisca in fretta, e allora meglio avere qualche buona lettura che infonda serenità a farci compagnia!

 

Siddhartha

SiddhartaAdelphi

La storia di Siddharta è quella di un giovane che ricerca. Che cosa? Un senso, un segno, una strada. Quella che ogni persona, in fondo, ricerca. Un proprio posto nel mondo.

Tante sono le vie che Siddharta prova a percorrere, tanti gli incontri che fa, tante le trasformazioni che subisce.

Una lettura breve che però è in grado di portare riflessioni importanti.

 

La gallina che sognava di volare

La gallina che sognava di volareBompiani

Una favola per adulti in cerca di un po’ di meraviglia.

La gallina Gemma ha un sogno: covare una delle sue uova, vederla schiudersi e diventare mamma di un pulcino. Ma le uova di Gemma le vengono sottratte perché destinate alla vendita e alla gallina sembra eternamente negato questo piacere. Non solo! Pare che la fine sia per lei vicina.

Per sua fortuna, riesce a conquistare la libertà, ma questa porta con sé la solitudine e il pericolo. Gemma è sola in una natura selvaggia in cui bisogna fare i conti con i predatori. Improvvisamente, i suoi desideri vengono ascoltati e sulla sua strada incontra uno strano uovo.

Ma anche questa nuova avventura non va proprio come Gemma desiderava: ma forse questa è la caratteristica della vita. Anche se le cose non vanno mai come si desidera, si impara a difenderle, a lottare per la loro sopravvivenza e si scopre che, anche se si è semplici galline, si ha la forza di affrontare ogni avversità.

 

L'alchimista

L'alchimistaLa nave di Teseo

Santiago, un giovane pastore, è in cerca di un grande tesoro, ma quel che troverà è la realizzazione della propria leggenda personale. Un viaggio che lo porterà in giro per il mondo e gli farà incontrare un vecchio alchimista, culminerà con la totale adesione di Santiago col mondo, un’unione basata sulla comprensione dell’anima del mondo, dell’amore e del sé.

Un libro ricco di passaggi in grado di far riflettere sul proprio cammino in questa vita, un’occasione di perdersi in una lettura diversa dal solito, affrontando uno dei libri che spesso vengono inseriti nella lista di titoli da leggere almeno una volta nella vita.

 

Momo

MomoSEI


Il tempo è prezioso, ma diventa una condanna se si smette di viverlo per risparmiarlo.

La piccola Momo deve salvare una città dagli uomini grigi, che con l’illusione del guadagno di tempo, stanno rubando agli uomini la loro quotidianità, la loro felicità.

Nessuno gioca più con la bambina perché “non ha tempo”, ma che cosa stia facendo, non è chiaro.

Un invito a smetterla di rimandare cose piccole ma preziose in vista di altri compiti non meglio definiti, un inno al qui e ora, che può essere ricco di meraviglia molto più di una giornata scandita e programmata, passata immaginando il sollievo di un minuto risparmiato sulla tabella di marcia.

 

Allegro occidentale 

Allegro occidentaleEinaudi

E sarò un’inguaribile ottimista, ma alla fine ho chiuso il libro pensando che spesso non apprezziamo ciò che abbiamo, immaginando che solo gli altri che hanno quell’altra cosa che a noi manca, siano davvero felici. Salvo poi scoprire che loro, proprio loro, invidiano noi.

A Piccolo viene offerto un viaggio con altri sei colleghi, un’avventura che lo porta in tutto il mondo e fa cadere piano piano il velo dell’incanto, mostrando contraddizioni, stranezze e usanze che, per diversità, ricordano all’autore chi egli sia. Un concentrato di riflessioni e racconti per viaggiare stando sul divano, analizzando al contempo la propria condizione e la propria identità.

 

E voi, avete altre letture da condividere per portare un po' di riflessioni e ottimismo?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.