FOX

Le 7 curiosità che non sapevi sulla Luna

di - | aggiornato

La Luna è un luogo ricco di misteri ma anche un luogo in grado di influenzare fortemente ciò che avviene sulla Terra. Andiamo dunque a scoprire insieme alcune fra le più interessanti curiosità sul nostro satellite naturale.

Una meravigliosa foto della Luna Pexels/Peter de Vink

0 commenti

Condividi

Come tutti saprete, la nostra Luna è l’unico satellite naturale terrestre ed è, al momento, l’unico posto dell’Universo non appartenente al pianeta Terra dove l’uomo ha messo piede.

L’influenza che la Luna ha sulla nostra vita è molto più grande di quanto possiamo immaginare, basti pensare a come la sua forza gravitazionale (assieme a quella del Sole e degli altri pianeti del sistema solare) riesce a modificare il clima terrestre. In che modo? Perché la forza gravitazionale proveniente dai corpi celesti vicini alla Terra riesce addirittura a modificare la distanza media Terra-Sole.

Premesso ciò, esistono una serie di curiosità che forse non sapevate sul nostro meraviglioso satellite naturale, cose che possono sfuggire all’occhio umano ma non all’attenzione degli addetti ai lavori delle agenzie spaziali di tutto il mondo.

Ma non indugiamo oltre e buttiamoci a capofitto nei misteri che avvolgono la Luna.

La nostra Luna non è l’unica del sistema solare (e neanche la più grande)

Il nostro sistema solare è sempre pieno di sorprese, sotto ogni punto di vista, quindi per certi versi era facile aspettarsi che la Luna che tutti conosciamo non è l’unica esistente. Nel sistema solare infatti esistono più di 190 lune e, fra le altre cose, la nostra Luna è solo la quinta per grandezza.

Le teorie sulla formazione della Luna

Perfino l’origine della Luna rappresenta un mistero per l’umanità e le ipotesi al riguardo si sprecano. Abbiamo ferventi sostenitori della “teoria dell’impatto gigante”, in base alla quale il nostro satellite naturale si sarebbe formato dall’impatto fra Theia (corpo celeste di dimensioni pari a quelle di Marte) e la Terra.

Tale teoria è stata proposta nel 1975 da William Hartmann e Donald Davis, i quali ipotizzano che l’impatto si sarebbe verificato circa 4.5 miliardi d’anni fa, non molto dopo la nascita del sistema solare di cui facciamo parte.

Una foto dove è possibile osservare un astronauta sulla LunaHDNASA
L'uomo alla conquista dei misteri della Luna

Dunque la Luna potrebbe addirittura essere, per certi versi e almeno in parte, figlia del pianeta Terra. Senza contare che in tempi più recenti alcuni ricercatori della NASA hanno avanzato la teoria secondo cui la il nostro satellite naturale sarebbe formato anche da materiale terrestre.

L’acqua sulla Luna

L’acqua, fonte di vita per tutti gli organismi della Terra, è presente anche sulla Luna, totalmente assente in forma liquida. Essa infatti sarebbe presente sul nostro satellite naturale prevalentemente in forma di vapore acqueo, che viene decomposto dalla luce solare nelle sue componenti e, in tale processo, l’idrogeno si disperde nello spazio. Il Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA ha permesso inoltre di stabilire che l’acqua presente sulla Luna è presente in quantità irrisorie, tali da rendere la superficie lunare più asciutta di qualsiasi deserto terrestre.

La forza gravitazionale della Luna influenza le maree dei nostri oceani

Vi avevamo già parlato del modo in cui la forza gravitazionale lunare riesce a influenzare il clima terrestre, e infatti il nostro satellite naturale “smuove” il nostro pianeta in modi a cui non avremmo mai pensato senza l’apporto delle evidenze scientifiche.

La forza che determina la formazione delle maree risulta infatti dalla non completa cancellazione di due forze opposte fra loro, l’attrazione gravitazionale esercitata dal nostro satellite naturale sulla Terra e la forza centrifuga che si origina dalla rotazione del nostro pianeta attorno al centro di massa del sistema Terra-Luna.

Un'immagine che ritrae la Terra vista dalla LunaHDNASA
Una spettacolare immagine della Terra vista dalla Luna

Tale centro di massa è situato a circa 4.700 chilometri dal centro della Terra e a circa 1.700 chilometri al di sotto della superficie terrestre.

In tale processo parte dell’energia rotazionale della Terra viene perduta, portando il nostro pianeta a rallentare di 1.5 millisecondi ogni secolo.

Anche sulla Luna si verificano i terremoti

Prima vi abbiamo parlato di come la Luna riesce a influenzare fortemente il nostro pianeta, ma dovete sapere che anche la Terra ha una forte influenza, così forte che la sua forza gravitazionale causerebbe veri e propri terremoti lunari.

Con questi terremoti si formerebbero delle fratture sulla superficie lunare, dalle quali si verificherebbe una fuoriuscita di gas.

Il tempo sulla Luna si è fermato

Circa 3 miliardi di anni fa, l’attività vulcanica lunare ha subito un arresto, portando a una situazione in cui il tempo sul nostro satellite naturale si è “fermato”.

Da cosa si evince che il tempo lunare si è come "cristallizzato"? Dall’assenza di atmosfera e acqua liquida in grado di modificare la superficie della Luna per esempio. L’unico tipo di “attività” attualmente in corso sulla Luna consisterebbe nell’impatto di meteoriti (attratti dalla forza gravitazionale lunare) sulla sua superficie, meteoriti in grado di “scavare” un cratere al momento dell’impatto.

La Luna, un satellite ricco di "mari" e "altipiani"

Anche la Luna può vantare la presenza di mari e altipiani, ma decisamente non come quelli presenti sul nostro pianeta.

Prima di andare a vedere le caratteristiche di mari e altipiani lunari dobbiamo specificare che la Luna è anche un satellite ricco di crateri, depressioni circolari formatesi in seguito alla caduta di meteoriti sul suolo lunare.

Per quanto riguarda invece i mari lunari, anch’essi si formerebbero in seguito a violenti impatti di asteroidi con la superficie della Luna, impatti che portano però alla “rottura” della crosta lunare, causando la fuoriuscita di lava.

Tale lava si sarebbe poi raffreddata, dando origine ai mari lunari, che si presentano sotto forma di macchie scure, visibili anche a occhio nudo. Quindi i mari presenti sulla Luna non sarebbero altro che ampie distese di lava scura, ricoperte da uno strato di roccia disgregata chiamato “regolite”.

I mari sono presenti soprattutto sul versante della Luna visibile dalla Terra, invece la "faccia nascosta della Luna" presenta molti crateri e pochi mari.

Passando invece agli altipiani, essi sono delle aree elevate rispetto ai mari e presentano un colore più chiaro, con una superficie accidentata e ricca di crateri. Anche sugli altipiani troviamo una copertura di roccia disgregata.

Dunque la Luna, come avete potuto constatare, è un luogo ricco di misteri oltre che un satellite in grado di influenzare fortemente ciò che accade sul pianeta Terra.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.