FOX  

Tha Walking Dead 10x13: la storia di Michonne nel suo ultimo episodio

di -

Il viaggio di Michonne con Virgil non è quello che ci saremmo aspettati. La storia della guerriera con la katana di The Walking Dead viene ripercorsa prima del suo nuovo viaggio.

0 commenti

Condividi

L'avevamo già visto nei primi minuti in anteprima: il momento in cui Michonne (Danai Gurira) vede Andrea (Laurie Holden) per la prima volta. E decide di voltarsi dall'altra parte.

La prima apparizione della misteriosa guerriera incappucciata, con due zombie in catene, per noi equivaleva automaticamente al momento in cui salvava Andrea, rimasta sola e isolata dal suo gruppo dopo l'attacco zombie alla fattoria, da morte certa. Ci sbagliavamo. Ci siamo sempre sbagliati.

Nell'ultimo episodio in cui Michonne è presente - sapevamo fin da luglio, dal Comic-Con, che il personaggio sarebbe uscito di scena in questa stagione - gli autori di The Walking Dead hanno voluto raccontarcelo per costringerci a cambiare la nostra prospettiva.

Per ricordarci quanto e come Michonne sia cambiata di fronte ai nostri occhi, in questi anni.

Niente è come sembra

All'arrivo sull'isola insieme a Virgil (Kevn Carroll), Michonne scopre una parte di mondo per lei inesplorata... Ma già mentre Virgil parla della sua famiglia, Michonne guardandosi intorno capisce che qualcosa non torna. La famiglia di Virgli è morta. Sua moglie e i suoi figli sono morti, e intrappolati insieme agli zombie che Virgil non sa combattere. Per questo ha voluto Michonne: per poter finalmente riempire le tre tombe che ha scavato.

All'interno dell'edificio, un ex laboratorio,  che Michonne ripulisce dai vaganti, ci sono le persone che si erano impiccate. Inclusa la famiglia di Virgil, che non smette di raccontare a Michonne la sua storia facendole perdere tempo. Nasconde qualcosa. E qualcuno, i suoi ex amici, tenuti prigionieri come Michonne. Virgil è impazzito... E Michonne non se n'era accorta.

Un viaggio allucinante: versioni alternative della nostra storia

Mentre rivive la sua storia - da Andrea  ai panni dell'autostoppista con lo zaino arancione ignorato da Rick (e da lei, nel magistrale episodio Clear) - fino a Negan e ai colpi di Lucille, Michonne in un certo ci mostra come sarebbero potute andare le cose.

La droga che Virgil ha dato a Michonne le fa fare un viaggio allucinante e allucinato fra ricordi terrificanti e mescolati fra loro, rimettendola in contatto con gli incontri che le hanno cambiato la vita. Rivediamo Glenn, Heath, Rick, Maggie, Abraham, Sasha... La conta di Negan e una sua versione alternativa, in cui Michonne è il braccio destro di Negan... Ed è lei a impugnare Lucille, poi a essere ferita per mano di Daryl, e a morire per mano di Rick.

I momenti salienti della storia di Michonne tornano a ricordarci il suo percorso e la sua crescita personale.

Al risveglio, quando riesce a fuggire e a liberare gli altri, Michonne vuole che a Virgil venga risparmiata la vita.

La lezione di Michonne

La mia misericordia prevarrà sulla mia ira... Ricordate? Michonne chiede pietà per Virgil per le anime dei suoi ex amici: ucciderlo le segnerà per sempre.

Michonne convince Virgil a portarla dove ci sono le munizioni che cercava: a bordo di una nave, dove Michonne trova gli stivali di Rick, e un telefono con il suo ritratto e quello di Judith.

Michonne perde il controllo, ma poi capisce che Virgil non sa nulla. Non ha incontrato Rick... Ma le ha restituito speranza.

Michonne è stata nei panni degli altri, rivivendo la propria storia.

Michonne ha imparato. Michonne è cresciuta. Michonne ha scelto: le armi non sono più importanti. L'unica cosa che conta è ritrovare Rick.

Contatta Judith (Cailey Fleming) via radio, scopre che Alpha non c'è più e racconta di aver trovato tracce di Rick.

Judith la implora di andare a cercarlo... E lei la accontenta.

Un nuovo viaggio

Le armi contro i Sussurratori non servono più. Il viaggio con Virgil si è trasformato in qualcosa di diverso. Ora Michonne ha una nuova missione.

Trovare Rick, riportarlo a casa. Intraprendere una nuova avventura, da sola... O forse no. Forse ci sono molte altre persone là fuori, che hanno bisogno di aiuto.

E come Rick aveva aiutato lei, alla prigione, Michonne aiuta due sconosciuti.

Ciao, Michonne.

Ci rivedremo, prima o poi. 

Forse nei film su Rick. Forse nel nuovo spin-off. E avrai tante cose da raccontarci.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.