FOX

Chi sono i Mandaloriani? La storia e le nozioni da sapere

di - | aggiornato

In attesa dell'uscita di The Mandalorian, esploriamo il vasto universo dei Mandaloriani, uno dei popoli più affascinanti dell'universo di Star Wars.

0 commenti

Condividi

Fin dall'Holiday Special del 1978, con la prima apparizione di Boba Fett, tutti i fan di Star Wars hanno sempre avuto nel cuore i Mandaloriani. Nel corso degli anni, attraverso varie pubblicazioni, tra fumetti e romanzi, e poi successivamente anche attraverso videogame e serie TV, i discendenti di Mandalore hanno continuato ad avere un grande fascino nei confronti di tutti gli appassionati.

Ma molte cose, che sapevamo grazie alle vecchie pubblicazioni dell'ormai rinominata etichetta Legends, sono ormai non più ufficiali e quindi, in questo articolo, ci concentreremo sul nuovo canone, introdotto nel 2014, col nuovo corso Disney.

La storia e le origini dei Mandaloriani

Le guerre coi Jedi

I Mandaloriani sono originari del pianeta Mandalore, nell'Orlo Esterno. In origine, gli abitanti del pianeta erano fieri guerrieri che già erano dediti alla guerra fin da prima della formazione della Repubblica. Ovviamente, come si addice a ogni società guerriera, i Mandaloriani volsero quasi istantaneamente la loro attenzione verso la conquista di altri mondi. Durante le guerre, alcuni guerrieri conosciuti come crociati, riuscirono a conquistare vari mondi e sistemi, oltre ovviamente a Mandalore. Tanti sistemi e pianeti, tra quelli conquistati durante questo periodo, rimasero sotto il dominio diretto di Mandalore durante la Repubblica galattica e anche durante l'Impero.

Finita la campagna di espansione verso l'Orlo Esterno, i Mandaloriani cominciarono un piano di conquista nell'Orlo Interno e questo li portò inevitabilmente a un conflitto con l'Ordine dei Jedi e la Repubblica galattica. La maestria in combattimento dei Jedi portò i Mandaloriani allo sviluppo di nuove tecnologie per contrastare l'uso della Forza dei cavalieri della Repubblica. La più famosa tra queste innovazioni fu l'armatura iconica del guerriero Mandaloriano. Il conflitto durò alcune generazioni e fu uno dei più famosi nella storia della galassia e i Mandaloriani riuscirono a guadagnarsi l'appellativo di ammazza-Jedi. Curiosamente, tra gli stessi Jedi venne introdotto un piccolo Mandaloriano del famoso clan Vizsla, Tarre. Quest'ultimo creò un nuovo tipo di spada laser: la darksaber. Lo stesso Tarre lasciò l'Ordine e assunse il titolo di Mand'alor, sovrano assoluto di Mandalore. Dopo la sua morte, i cavalieri Jedi recuperarno la spada e la riportarono al Tempio su Coruscant. 

Alcuni discendenti di Vizsla, successivamente, riuscirono a recuperare la spada infiltrandosi nel Tempio di Coruscant e con questo strumento riuscirono a conquistare Mandalore e unire diversi clan e casate.

Murale di MandaloreDisney/Lucasfilm
Un murale raffigurante Mand'alor visto in The Clone Wars

Distruzione e pacifismo

Nonostante l'unione delle casate operata dal clan Vizla, la volontà guerrafondaia e guerriera dei Mandaloriani portò a un periodo di crisi a Mandalore. Oltre alle lotte intestine, Mandalore era ancora occupato nella guerra contro i Jedi e l'ultima battaglia portò a un cataclisma che devastò totalmente il pianeta e lo trasformò in un deserto bianco, come visto nella serie The Clone Wars. Questo evento mise fine alla guerra coi Jedi e portò la popolazione a occuparsi della ricostruzione del pianeta stesso. Alcuni clan decisero di emigrare, alcuni verso la luna di Mandalore, Concordia, altri su altri pianeti sempre appartenenti all'Impero mandaloriano. 

Ma, chiaramente, questa pace effimera non poteva durare su Mandalore e, alcuni anni prima degli eventi de La minaccia fantasma, si scatenò la guerra civile Mandaloriana. A spuntarla, tra le due fazioni, fu quella guidata da Satine Kryze. Satine era parte di quella fazione che voleva il pacifismo come valore fondante di una nuova società Mandaloriana. La leader dei Pacifisci venne nominata Duchessa di Mandalore, mentre alcuni clan guerrieri vennero esiliati su Concordia.

Immagine di Satine KryzeHDDisney/Lucasfilm
Satine Kryze, Duchessa di Mandalore

Le Guerre dei Cloni

Satine Kryze riformò totalmente gli usi di Mandalore, trasformando il popolo da guerriero a pacifico e si dichiarò neutrale durante le Guerre dei Cloni. Grazie a queste decisioni illuminate, Mandalore prosperò. 

Proprio durante gli anni delle Guerre dei Cloni, una nuova fazione si fece strada tra i Mandaloriani: la Ronda della Morte. Quest'ultima, grazie ad alcuni atti terroristici e all'appoggio dei Separatisti e del Conte Dooku, riuscì a guadagnarsi il favore degli abitanti di Mandalore. Le aspirazioni di Pre Vizsla, leader della Ronda della Morte, però, furono distrutte da Maul che lo uccise e prese il controllo della Ronda stessa. Satine venne uccisa e Maul riuscì a prendere possesso di Mandalore. Maul venne successivamente sconfitto e imprigionato da Darth Sidous e Bo-Katan Kryze venne nominata reggente di Mandalore.

Immagine di Kenobi vs VizslaHDDisney/Lucasfilm
Pre Vizsla impugna la Darksaber

L'Impero galattico e oltre

L'Impero galattico decise di occupare Mandalore. Gar Saxon venne nominato Viceré Imperiale di Mandalore. I Protettori di Mandalore, in seguito, decisero di unirsi alla Ribellione e la cellula Ribelle di Sabine Wren, Mandaloriana, trovò la Darksaber su Dathomir dopo aver combattuto con Maul. In seguito a questo ritrovamento, Sabine decise di addestrarsi con la spada così da poter riunificare tutti i Mandaloriani e aiutare la Ribellione. Sabine provò a convincere sua madre, la contessa Ursa, a unirsi alla Ribellione ma non ci riuscì. In seguito al tentativo di omicidio di Saxon nei confronti di Ursa, Sabine riuscì a sconfiggere proprio Saxon e reclamare la Darksaber che le era stata rubata dal viceré Imperiale. La sconfitta di Saxon portò a un vuoto di potere su Mandalore e Sabine decise di rimanere con sua madre per trovare un vero leader per Mandalore e donargli la sua Darksaber.

Dopo alcune schermaglie e battaglie contro l'Impero, Sabine e il clan Wren riuscirono a portare dalla loro parte vari clan tra cui il clan Kryze di Bo-Katan, il clan Vizsla, il clan Rook e il clan Eldar. La stessa Sabine offrì la Darksaber a Bo, che rifiutò. In seguito alla sconfitta di Gar Saxon, suo fratello Tiber venne nominato Governatore al suo posto. Grazie allo sforzo combinato di alcuni clan, i Mandaloriani riuscirono a distruggere gli Star Destroyer Imperiali e Bo-Katan, sorella di Satine assunse il ruolo di leader dei Mandaloriani e accettò finalmente la Darksaber.

Da qui a The Mandalorian, non ci sono altre notizie ufficiali sulla storia dei Mandaloriani.

Immagine di Sabine e BoHDDisney/Lucasfilm
Sabine dona la Darksaber a Bo-Katarn

Cosa leggere e vedere per saperne di più?

Tutte le informazioni che vi abbiamo fornito sopra sono, ovviamente, state estrapolate da vari prodotti a marchio Star Wars. Se volete recuperare proprio tutto, ecco l'elenco:

Fumetti e romanzi per conoscere i MandalorianiStar Wars
  • Star Wars The Clone Wars: non è necessario vedere tutta la serie se siete interessati ai Mandaloriani, ma vi basta vedere gli episodi: La ronda della morte, L'onda del passato, Le due verità, Corruzione, L'accademia, La ricerca della pace, La guerra del senato, Un amico in difficoltà, Il volto dell'inganno, Ombre su Mandalore, L'ombra della ragione, Il senza legge.
  • Star Wars, Figlio di Dathomir, serie a fumetti.
  • Star Wars Rebels: anche qui non è necessario vedere tutta la serie ma basta vedere vari episodi, soprattutto questi: Il protettore di Concord Dawn, Supercommando Imperiali, La spada oscura, L'eredità di Mandalore, Eroi di Mandalore (prima parte), Eroi di Mandalore (seconda parte).
  • Kanan, serie a fumetti.
  • Ahsoka, romanzo.
  • Bloodline, romanzo.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.